Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
esclusiva

Renate, Malotti show: "Non mi accontento. Voglio esser d'aiuto con gol e assist"

ESCLUSIVA TMW - Renate, Malotti show: "Non mi accontento. Voglio esser d'aiuto con gol e assist"
lunedì 26 settembre 2022, 11:04Serie C
di Claudia Marrone

Tra i volti nuovi del Renate, c'è quello dell'ex Teramo Manuele Malotti, che subito in avvio di stagione - da buona nuova pantera - ha deciso di graffiare: tre gol in cinque gare giocate, tutti determinanti. L'ultimo, nella gara di sabato contro la Pro Patria, che ha evitato la sconfitta dei nerazzurri.
Proprio l'attaccante è stato contattato dai microfoni di TuttoMercatoWeb.com.

Un avvio di stagione positivo, ma nel quale qualcosa si è perso per strada: dall'interno, che sensazioni avete avuto su questo inizio di campionato?
"In queste prime gare abbiamo affrontato sempre avversari importanti, ma le gare successive a quella col Novara, dove abbiamo probabilmente pagato la forma fisica, sono andate sempre migliorando. Stiamo meglio, e nel complesso possiamo anche dirci soddisfatti di quanto finora fatto, alla fine abbiamo affrontato formazioni che hanno alte ambizioni di classifica e non solo".

Assist perfetto: quali sono i vostri obiettivi stagionali?

"Puntiamo sicuramente ai playoff, ormai obiettivo del club da diversi anni, ma non dobbiamo porci limiti, cercando punti di volta in volta: guardare troppo oltre non serve, ma indubbiamo a gennaio vogliamo essere nei piani alti della classifica".

Che ambiente hai trovato al tuo arrivo in nerazzurro?
"Qua c'è tutto per fare bene, è come stare in famiglia, e non manca nulla per poter lavorare nel migliore dei modi. La società mette tutto a disposizione e abbiamo un mister che, avendo vissuto anche palcoscenici importanti, rende tutto più facile: sa trasmettere le sue idee di calcio, ha un calcio propositivo, è molto preparato e punta tanto alla fase offensiva. Per un attaccante questo è importante".

A proposito di attacco: sei attualmente il capocannoniere della squadra...
"Sono felice della partenza, ma non mi accontento, anche perché tre gol sono pochi. Voglio continuare a incidere con reti e assist, ma è solo lavorando che posso mettere in pratica il tutto".

Non ti sei posto quindi un preciso obiettivo?
"Vorrei fare più gol possibile, ma penso solo a lavorare. Sono partito col piede giusto, come ho detto, ma devo e voglio crescere ancora".

Fare più gol possibile. Anche più dei 16 fatti lo scorso anno da Maistrello?
"(Ride, ndr) Non ho mai avuto quei numeri, ma arrivare a quelli sarebbe davvero un bel salto. Ma Tommy è irraggiungibile, è un top per la categoria!".

© Riproduzione riservata