Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Ds Triestina: "Creare una rosa con giovani di proprietà e con qualche nome più di esperienza"

Ds Triestina: "Creare una rosa con giovani di proprietà e con qualche nome più di esperienza"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano
sabato 23 luglio 2022, 13:34Serie C
di Claudia Marrone

Ai microfoni di Radio FirenzeViola ha parlato l'uomo mercato della Triestina Giancarlo Romairone: "Sono in viaggio verso Moena, oggi seguirò l'amichevole tra i miei e la Fiorentina. A Trieste è iniziato un nuovo percorso, ma l'impegno con i viola era già fissato e noi abbiamo proseguito gli impegni presi anche dalla precedente proprietà: siamo in costruzione, in rivoluzione totale, ma abbiamo voluto mantenere l'impegno nonostante si arrivi rimaneggiati all'amichevole. La nuova avventura alabardata è iniziata, ci siamo affacciati con grande energia al progetto, e stiamo sistemando le cose: io ho il grande compito di rifondare l'area tecnica, con un approccio anche futuro, per almeno i prossimi 4-5 anni, di modo che Trieste torni a essere una piazza appetibile".

Una nota va a poi al recente acquisti dei friulani, Alessandro Lovisa, arrivato proprio alla Triestina: "Lovisa sta andando bene, è stata una bella operazione che abbiamo fatto con la Fiorentina, tra me e Pradè e tra le società ci sono buoni rapporti, questo agevola i lavori. Vogliamo creare una formazione giovane, con giovani di proprietà da unire poi a qualche nome più di esperienza: siamo però giovani anche al comando, l'intenzione principale è appunto quella di legarsi ai giovani e alla loro energia. Così, nel tempo, si può costruire qualcosa di interessante".

Nota a parte, quella sull'operato di Joe Barone e il già citato Daniele Pradè: "Già dallo scorso anno i due hanno dato una netta svolta, non voglio dare giudizi ma mi pare che la strada intrapresa abbia portato ad accelerare una certa linea, sempre più marcata. Così facendo chiaramente si può lavorare meglio, a Firenze ci sono potenzialità incredibili. Jovic? I movimenti di mercato fatti in questo periodo sono dettati dall'indirizzo tecnico, se quindi il mister pensa di poter ricavare il massimo da un giocatore e i dirigenti lo seguono non dovrebbero esserci problemi".