Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Da Di Carlo a Colucci la musica non cambia: stona ancora. E la SPAL non vede la luce

Da Di Carlo a Colucci la musica non cambia: stona ancora. E la SPAL non vede la luceTUTTO mercato WEB
© foto di Massimiliano Vitez/Image Sport
mercoledì 25 ottobre 2023, 08:45Serie C
di Claudia Marrone

Sedicesimo posto in classifica, otto punti conquistati in nove giornate, due gare vinte e altrettante pareggiate ma ben cinque perse, con otto gol fatti e tredici subiti: un ruolino di marcia che farebbe paura a chiunque, e che spaventa ancora di più se si pensa che solo nella stagione 2019-2020 si parlava di Serie A. Sì, perché allora la SPAL - la "detentrice" dei citati numeri - militava nella massima serie. Una stagione, quella che era terminata tre anni fa, che ha segnato il tracollo del club, che dopo tre anni in Serie B (senza particolari successi) è addirittura retrocessa in Serie C.

Numeri che non sorridono. E non sono opinabili
Nonostante una proprietà solidissima, quella di Joe Tacopina, e squadre condite sempre dai grandi nomi (forse troppo?), con ingaggi piuttosto alti e ambizioni comunque mai nascoste. Ma anche quest'anno la stagione stenta a decollare, il cambio in panchina non ha dato la sterzata giusta. Un paragone tra i due tecnici, l'ex Mimmo Di Carlo e l'attuale Leonardo Colucci, è ancora prematuro, non hanno lo stesso numero di gare all'attivo, ma i numeri non sorridono a nessuno dei due: Di Carlo, in cinque gare, ha avuto una media di 1,20 punti a match, il suo successore, in quattro confronti, quella di 0,50.
Un ruolino di marcia che è quindi pure andato a peggiorare, scatenando l'ira del pubblico estense, in aperta contestazione con la piazza.

E adesso?
Dopo lo schiaffo contro l'Arezzo, i ferraresi sono chiamati a un complesso match, quello con l'imprevedibile Sestri Levanti (che ha battuto big come Carrarese ed Entella e ha fermato sul pari il Cesena), che andrà in scena giovedì. Un match che però potrebbe segnare magari la svolta, una vittoria, la prima dell'era Colucci, potrebbe dare il là a un percorso diverso. Ma il bagno di umiltà richiesto dal trainer, è più che mai urgente...

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile