Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

SPAL, Venturato: "Primo tempo non adeguato alle nostre capacità, mi prendo responsabilità"

SPAL, Venturato: "Primo tempo non adeguato alle nostre capacità, mi prendo responsabilità"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Claudia
domenica 14 agosto 2022, 23:54Serie B
di Lidia Vivaldi

Intervenuto in sala stampa dopo la sconfitta casalinga contro la Reggina, il tecnico della SPAL Roberto Venturato ha analizzato la prestazione della squadra:

"Abbiamo fatto un primo tempo non adeguato per quelle che sono le nostre capacità, me ne prendo la responsabilità. Abbiamo avuto poca intensità e poca capacità di attaccare gli spazi in avanti, la Reggina è stata brava a chiudere, aggredire e ripartire e ci ha messo in difficoltà, noi non abbiamo saputo leggere bene questa situazione. Dovevamo trovare più verticalità immediata, dovevamo andare a prenderli e portarli nella loro metà campo ma non lo abbiamo fatto. Siamo stati sempre abbastanza lenti e compassati, questo è l'aspetto che ci ha penalizzato.

Abbiamo cercato di rientrare in campo con lo spirito giusto e ancora sull'1-0 abbiamo avuto un'occasione da gol con Zanellato. Dispiace aver preso gol ad inizio secondo tempo su un errore, ma nella ripresa abbiamo fatto una prestazione diversa. Tolti i due errori gravi sul secondo e terzo gol, abbiamo creato abbastanza e probabilmente meritavamo di rientrare prima in partita. Le squadre di Inzaghi hanno la caratteristica di stare compatte e ripartire. La partita è stata condizionata dagli errori nel secondo tempo che ci hanno messo nella condizione di non potercela giocare fino in fondo. Abbiamo commesso delle ingenuità, ma la prestazione nel secondo tempo l'abbiamo fatta."

Sul mancato saluto ad Inzaghi:
"Credo che sarebbe dovuto venire a salutare anche prima della partita, ma sono cose che rimangono lì."

Difesa in affanno nelle marcature?
"La squadra in generale nel primo tempo ha fatto una brutta prestazione, non c'è da imputare errori solo alla difesa. Io per primo mi prendo le mie responsabilità."

Poche idee a centrocampo per innescare le punte?
"Abbiamo fatto una cattiva prestazione nell'interpretazione e per questo non dobbiamo trovare giustificazioni. Eravamo arrivati al 45' sullo 0-0 e prendere gol nel recupero è una cosa che potevamo evitare, ma quello che ci ha penalizzato di più sono stati i due gravi errori nel secondo tempo, perché nel secondo tempo abbiamo concesso veramente poco e creato delle buone occasioni da gol."

La prestazione di Mancuso e Maistro?
"Rientrano nel contesto della partita, quando una squadra gioca come abbiamo fatto nel primo tempo vuol dire che ci sono tanti giocatori che non sono riusciti a interpretarla al meglio. Nella ripresa tutti hanno fatto qualcosa in più."

Come si riparte?
"Sicuramente è una partenza difficile, ma è nei momenti di difficoltà che dobbiamo essere bravi a mantenere l'equilibrio e rimettersi a lavorare per preparare bene la prossima partita."

Su Esposito:
"Lo valuteremo domani, non credo ci siano cose particolarmente gravi."

Questa partita può modificare qualcosa nelle valutazioni del mercato?
"Il fatto che il mercato sia aperto in questa fase della stagione crea qualche problema. Abbiamo commesso ingenuità a livello individuale che ci hanno penalizzato in questa partita ma credo che in questo momento dobbiamo pensare soprattutto a lavorare e preparare con grande attenzione la partita di Ascoli".