Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Cremonese, Tsadjout: "Catanzaro dalla grande personalità, dovremo dare qualcosa di più"

Cremonese, Tsadjout: "Catanzaro dalla grande personalità, dovremo dare qualcosa di più"
giovedì 23 maggio 2024, 13:19Serie B
di Claudia Marrone

Giornata di conferenza stampa in casa Cremonese, quando il ritorno della semifinale playoff contro il Catanzaro si avvicina. A parlare ai giornalisti presenti, come si legge sui canali ufficiali del club, l'attaccante Frank Tsadjout, autore della prima rete grigiorossa nella trasferta del 'Ceravolo': "Purtroppo per come si era messa la partita dopo il gol di Ciofani c’era la sensazione che avremmo potuto portare a casa la partita in maniera diversa, ma il pareggio non è un buon risultato. Giocare su un campo difficile come quello di Catanzaro, con tanti tifosi che hanno dato una grande spinta alla squadra rende il pareggio un ottimo risultato. Vogliamo ringraziare i numerosi sostenitori che nonostante la trasferta fosse complicata e si giocasse durante la settimana sono arrivati al 'Ceravolo' per fornirci il loro grande supporto. Ci hanno dato un’enorme mano nell’ottenere un risultato che ci offre la possibilità di arrivare a sabato avendo buone possibilità di passare il turno: adesso avremo dalla nostra il supporto di 11/12 mila spettatori che come noi inseguono un sogno da realizzare insieme. Noi calciatori faremo di tutto per farci trascinare dal tifo della nostra gente”.

Una nota va poi al campionato: "È stata una stagione di alti e bassi dove c’è stata una costante: il desiderio di tutto il gruppo di portarla a termine raggiungendo qualcosa di incredibile. Non dobbiamo dimenticarci che non è mai facile dopo una retrocessione ricostruire le basi per fare qualcosa di importante. Ci siamo riusciti proprio perché all’interno del gruppo ci sono state sempre coesione e unità d’intenti. La grande rincorsa della parte centrale ci ha portato a sognare la promozione diretta che purtroppo non è arrivata per qualche passo falso. Ma allo stesso tempo c’è ancora una grandissima opportunità, siamo una squadra forte e io conto tantissimo su tutti i compagni. Anche chi ha giocato bene dà il proprio contributo e questa è la nostra arma in più”.

Tornando poi alla sfida playoff: "In quei 50 minuti la nostra forza è stata aver il coraggio di tenere la palla, il Catanzaro sa farti male offensivamente e quando abbiamo perso qualche pallone siamo andati in difficoltà da soli perché non siamo riusciti a fermare le loro azioni. Il segreto contro il Catanzaro è continuare a giocare con personalità, l’abbiamo fatto e lo sappiamo fare. Nella nostra identità c’è sempre il fatto di pressare alti, di giocare uno contro uno e lo switch da un approccio all’altro non sempre immediato. Ma nessuna presunzione, sappiamo benissimo che il Catanzaro è pericoloso e in quel contesto può cambiare partita in ogni momento. Il gol ha riacceso lo stadio ma noi non abbiamo mollato di un centimetro e il pareggio è un risultato importante”.

E conclude: "Il Catanzaro giocherà la partita della vita e nello stesso tempo dall’altra parte ci sarà una Cremonese forte delle sue qualità e del fatto di giocare in casa che sulla scorta di quei 50 minuti giocherà una partita all’altezza della situazione. È nelle nostre corde portare a casa il risultato. Ed è ora giusto dare ancora qualcosa in più per onorare quel percorso e raccogliere i frutti del lavoro”.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile