Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Zazzaroni: "Inter, vittoria di una rete quasi irritante. Barella mostruoso, la Champions è casa"

Zazzaroni: "Inter, vittoria di una rete quasi irritante. Barella mostruoso, la Champions è casa"TUTTO mercato WEB
mercoledì 21 febbraio 2024, 10:38Serie A
di Simone Lorini

Nella sua analisi del day after Ivan Zazzaroni scrive così del successo firmato Arnautovic dell'Inter nell'andata degli ottavi di Champions: "L’Inter ha graziato l’Atletico: la prestazione avrebbe meritato il premio di tre, quattro gol, la differenza di una sola rete è quasi irritante. Ma la squadra di Inzaghi è assolutamente in grado di battere questo Atletico anche a Madrid: gioca a un’altra velocità e quando riparte risulta spesso imprendibile per la versione tendenzialmente palleggiante dei madrileni - si legge sul Corriere dello Sport -.

Ieri esclusivamente Simone ha provato a vincere: Simeone ha fatto il possibile per non perdere, e non solo per via del dimezzamento di Morata.
Temendo in particolare la superiorità e il ritmo del centrocampo di Inzaghi, Il Cholo ha chiesto un superlavoro a Griezmann e Marcos Llorente (mezzala di ruolo, talvolta adattato a punta), i quali raramente hanno occupato l’area di Sommer: in più di un’occasione il francese ha addirittura frenato il potenziale contropiede, preferendo la gestione del pallone.

Il gioco delle sostituzioni forzate ha favorito in parte l’Atletico che ha, sì, perso il miglior difensore, Gimenez, ma non si è più dovuto preoccupare di Thuram che nella prima parte aveva messo in crisi De Paul, Witsel e Molina: Arnautovic, che ha preso il posto del francese, ha confermato di aver un rapporto assai disturbato con il gol. Disturbato, ma non irrisolto, tant’è che proprio lui ha segnato la rete che ha aggiustato le cose. Due interisti su tutti: Lautaro e Barella. Nicolò è stato semplicemente mostruoso, superandosi in tutte le fasi. Quando ritrova la Champions si sente a casa e riesce a esprimere tutta la qualità e l’energia che la natura gli ha donato".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile