Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Un Napoli da urlo al Via del Mare: dominio e poker a Lecce, Osimhen entra e segna

Un Napoli da urlo al Via del Mare: dominio e poker a Lecce, Osimhen entra e segnaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 30 settembre 2023, 16:56Serie A
di Pierpaolo Matrone

Sarà davvero tornato il vero Napoli? Chissà, ma la sensazione è che così è. Una squadra ritrovata che pesca le giocate giuste e, anche senza Osimhen lasciato in panchina per un tempo, si esibisce in un vero e proprio dominio a Lecce. Al Via del Mare finisce 4-0: Ostigard nel primo tempo, Osimhen, Gaetano e Politano nella ripresa. Primo k.o. interno in stagione per i salentini.

La prima volta di Ostigard in Serie A
Prima volta del Napoli senza Osimhen dall'inizio in stagione, con Simeone preferito per far rifiatare il nigeriano. E il Napoli funziona lo stesso. E' subito un buon Lecce, molto aggressivo, pronto a combattere su ogni pallone spinto dagli oltre 30 mila del Via del Mare. La prima conclusione della partita però è del Napoli: un tiraccio di Lindstrom. La seconda, invece, diventa gol: Zielinski batte un calcio di punizione e mette al centro perfettamente per lo stacco di Ostigard, che con un gran colpo di testa regala l'1-0 a Garcia e si regala la prima gioia in Serie A.

Botta e risposta
Col passare dei minuti cala il Napoli e cresce il Lecce, che comincia a cercare la via del pareggio. Ci prova Krstovic da fuori area, ma il suo tiro a giro trova un Meret pronto. Ci prova anche Pongracic, su sviluppi di calcio d'angolo, ma da due passi il centrale difensivo spara alto. La replica del Napoli arriva nel finale di frazione con una bella azione che libera la conclusione di Simeone dal limite che esce di un nulla a lato. E' l'ultima emozione di un primo tempo molto divertente.

I cinque minuti di Osimhen
Al rientro dagli spogliatoi il Napoli si presenta subito con una novità: fuori Simeone, dentro Osimhen. E il centravanti nigeriano ci mette poco più di cinque minuti per apporre la sua firma sulla partita: Kvaratskhelia gestisce bene la palla sulla sinistra, pennella un cross al bacio per Osimhen, che salta alle spalle di Baschirotto e di rete manda il pallone a dare un bacio al palo e poi nel sacco. Il tridente del Napoli confeziona poco dopo un'altra bella azione, ma Kvara stavolta sbaglia l'ultimo passaggio per Lindstrom.

Prima presenza, subito gol: che impatto di Gaetano
Girandola di cambi intorno all'ora di gioco, ma le cose non cambiano. Sul 2-0 il Lecce perde anche Blin per un infortunio muscolare, ma resta comunque in partita. E trova anche il 2-1 con un colpo di testa di Strefezza che Meret incredibilmente non trattiene, compiendo una vera e propria papera, ma l'arbitro annulla tutto per un fallo di mano di Krstovic nella stessa azione. Poi a segnare è ancora il Napoli con Gaetano: prima presenza stagionale e subito una rete con un bel destro a incrociare dalla distanza.

Politano chiude la festa
In pieno recupero Gaetano si fa ancora apprezzare per un calcio di rigore guadagnato. Dal dischetto non va Osimhen, che prende il pallone e concede la battuta a Politano: sinistro a spiazzare Falcone dagli undici metri e gioia personale anche per l'ex Inter. Finisce così, con il 4-0 di un Napoli in grande crescita. Primo ko interno per il Lecce.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile