Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Serbia U21-Italia U21 0-2, le pagelle: Baldanzi ci prova in tutti i modi, Mulattieri è letale

Serbia U21-Italia U21 0-2, le pagelle: Baldanzi ci prova in tutti i modi, Mulattieri è letale TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2023
venerdì 24 marzo 2023, 19:59Serie A
di Marco Pieracci

Risultato finale: Serbia U21-Italia U21 0-2

SERBIA U21

F. Stankovic 6 - Reattivo nel distendersi per dire di no a Baldanzi, esce miracolosamente indenne dal tiro al bersaglio del trequartista azzurro prima di arrendersi due volte a Mulattieri.

Rogan 5 - Limiti tecnici abbastanza marcati se messo sotto pressione: sbaglia un paio di controlli elementari e quando viene puntato arranca.

Drezgic 5,5 - Di riffa o di raffa, è lui il centrale addetto a ripulire l'area di rigore. Agli atti anche un tiro in porta, per la verità piuttosto velleitario.

Duric 5 - Fatica a leggere gli scambi di posizione degli uomini d'attacco azzurri, soffre sui calci piazzati. Va in apnea e non riemerge.

Micic 5,5 - Da quel lato deve penare non poco perché Pierozzi è una spina nel fianco. Graziato dall'arbitro, va ko per un problema muscolare. Dal 43' Ergelas 5 - Non trova le contromisure.

Mitrovic 5 - Gioiellino della Stella Rossa, tra i più talentuosi del gruppo ma la continuità non è il suo pezzo forte. Troppa sufficienza in copertura.

N. Stankovic 5,5 - Le cose migliori le fa quando si allarga in posizione da esterno, da lì sforna un bel cross per la testa di Ratkov. Poi si eclissa. Dal 62' Knezevic 5,5 - Ai margini della partita.

Miladinovic 5,5 - Poca presenza scenica in mezzo, si fa soggiogare dal palleggio di Esposito e compagni. Ammonito, resta negli spogliatoi. Dal 46' Vasiljevic 5,5 - Non aggiunge niente.

Petkovic 6 - Leader del centrocampo serbo, è sempre il primo a venire in soccorso dei compagni dietro. Gran recupero su Mulattieri. Dal 69' Durasovic 5,5 - Dentro a gara compromessa, fa quel che può.

Lucic 5 - Si fida fin troppo dei suoi mezzi tecnici. Esagera nel dribbling quando sarebbe consigliabile liberarsi del pallone. Dal 62' Mituljikic 5,5 - Si allinea alla mediocrità generale.

Ratkov 5,5 - Beniamino di casa, nello stadio che conosce bene prova a lasciare il segno senza riuscirci: nell'unica occasione Caprile non si fa sorprendere. Dal 90' Krstic sv

Goran Stevanovic 5 - In fase di rifondazione, deve ricostruire dalle macerie della mancata qualificazione. Atteggiamento passivo, si fa schiacciare dietro dall'Italia proponendo poco o nulla davanti. Per colmare il gap con le migliori nazionali europee dovrà lavorare parecchio.

ITALIA U21

Caprile 6 - Alla seconda presenza tra i pali degli azzurrini, trascorre 90 minuti in relax. Sicuro nelle uscite, comoda la parata sulla torsione aerea di Ratkov. Dall'86' Sorrentino sv

Carboni 6,5 - Lucic si incarta da solo, così il primo tempo scivola via senza particolari affanni. Nella ripresa diventa protagonista: spizza per il vantaggio e fa tremare la traversa.

Viti 6,5 - Zero rischi dietro, subito una bella chiusura per far capire ai naviganti che in zona centrale non sarà semplice sfondare. Primo regista della squadra, ogni azione parte da lui.

Ruggeri 6,5 - Schierato da braccetto di sinistra, assolve bene i compiti difensivi che gli vengono richiesti e appena può va in libera uscita buttandosi dentro gli spazi. Prestazione solida.

Pierozzi 6,5 - Nonostante sia al debutto gioca una partita d'assalto sulla fascia destra, come fosse la cinquantesima presenza. Promosso a pieni voti. Dal 46' Parisi 6,5 - Accende il motorino e scala le marce seminando gli avversari. Sfiora il tris nel finale.

Zapelli 6,5 - La grande attrazione della serata, fa la spola dividendosi tra il ruolo di mezzala e quello di trequartista aggiunto. Un'ora di buona qualità, senza strafare. Dal 59' Oristanio 6 - Coinvolto nella manovra.

Esposito 7 - Maglia numero 10 e fascia di capitano al braccio, detta i tempi di gioco con la solita naturalezza. Calcia l'angolo del vantaggio, cerca la gloria personale e per poco non la trova.

Casadei 6,5 - L'esperienza formativa in Inghilterra lo sta trasformando in un centrocampista più completo che non si tira indietro se c'è da contrastare. Lucido nella gestione del possesso.

Gallo 6 - In costante proiezione offensiva, gioca con i piedi sulla linea trovando il fondo con continuità anche se la scelta finale non è sempre la migliore. Dal 46' Zanoli 6,5 - Primo cambio di Nicolato, partecipa attivamente al raddoppio.

Baldanzi 6,5 - Rompe il ghiaccio cercando con insistenza il gol, nel giro di una ventina di minuti si contano cinque tentativi a vuoto. Cala un po' nella ripresa ma ci sta, l'esordio è comunque positivo. Dal 78' Colombo sv

Mulattieri 7,5 - Utile per allungare la squadra attaccando la profondità, spietato sotto porta. Cincischia un po' in avvio, si riscatta con gli interessi firmando una doppietta da letale uomo d'area.

Paolo Nicolato 7 - Riparte dal 3-5-2 inserendo prospetti interessanti utili in vista della vetrina europea. Chiede alla sua squadra di alzare il ritmo e viene accontentato. La partenza è molto aggressiva e l'intensità rimane più o meno la stessa dall'inizio alla fine grazie anche ai cambi. Il 2023 inizia col piede giusto.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile