Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Sassuolo, Carnevali: "Spero che il Mondiale non riservi brutte sorprese. Un solo assente"

Sassuolo, Carnevali: "Spero che il Mondiale non riservi brutte sorprese. Un solo assente"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 1 dicembre 2022, 23:59Serie A
di Simone Lorini

Giovanni Carnevali, ad del Sassuolo, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva dei temi relativi ai neroverdi iniziando dal Mondiale che ha diviso in due la stagione di Serie A: “E’ una situazione nuova quella del Mondiale in inverno, tutta da scoprire, speriamo non ci siano brutte sorprese. Il Sassuolo ha già iniziato gli allenamenti, da mercoledì andremo anche per un mini ritiro di dieci giorni in Spagna, per un periodo del tutto simile a ciò che di solito accade in estate, con qualche partita amichevole, per poi tornare in Italia e dopo qualche giorno ripartire col campionato. Una preparazione nuova, fisica e atletica, diciamo, che ricalca il consueto ritiro estivo. Noi abbiamo solo un nazionale, Erlic, con la Croazia, questo forse è un vantaggio. Di buono c’è stato il fatto che la pausa ci ha permesso di recuperare un po’ di infortunati, ne abbiamo avuti purtroppo diversi, e piano piano stanno rientrando”.

Come sta Berardi?
“Abbastanza bene, si sta allenando, siamo fiduciosi per lui ma anche per gli altri infortunati. Sta facendo il suo percorso di recupero totale”.

Siete soddisfatti di questa prima parte di stagione del Sassuolo?
“Abbastanza, anche se potevamo avere qualche punto in più. ma sappiamo che il campionato è difficile: questo è il decimo anno consecutivo per la società e la squadra in serie A. Abbiamo fatto delle cessioni, anche di giocatori di grande peso, che ci hanno permesso di trovare stabilità economica, di mettere il bilancio in ordine, ma anche di andare sul mercato facendo investimenti importanti su giocatori giovani, dandoci tempo di poter crescere, perché la politica di questa società è da sempre quella di far maturare i giovani e aspettarli. Per cui serve tempo, fiducia e ottimismo, sapendo che ogni tanto con i giovani qualche risultato può non essere così positivo. Ma restiamo siamo fiduciosi anche per la seconda metà di stagione”.

Primo piano
TMW Radio Sport