Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Sacchi su Juve-Inter: "Non ho visto una partita, né da una parte e né dall'altra"

Sacchi su Juve-Inter: "Non ho visto una partita, né da una parte e né dall'altra"TUTTO mercato WEB
lunedì 27 novembre 2023, 22:53Serie A
di Alessio Del Lungo
fonte da Siena, Luciana Magistrato

Arrigo Sacchi, presente all'evento "Briglia d'Oro" a Siena, dove è stato premiato, ha parlato ai media presenti, iniziando dall'analisi del Derby d'Italia, terminato 1-1: "Non ho visto una partita, né da una parte e né dall'altra".

L'attenzione di Sacchi poi si sposta sulla Fiorentina: "Il problema? Molto probabilmente l'attacco, non rende. Io credo che in Italia ci sono due tipi di allenatori: il calcio è influenzato dalla cultura di un paese. La nostra cultura è andata sempre di più scendendo. Oggi abbiamo rivoluzionato il calcio rispetto a coloro che lo avevano pensato, come un calcio offensivo e propositivo. Invece adesso lo interpretiamo come uno sport individuale e difensivo. Abbiamo dato spazio al tattico e non allo stratega. Il tattico è quello che aspetta l'errore dell'avversario per punirlo. In questo servono i giocatori bravi. Lo stratega è quello che ha un'idea chiara e sa come arrivarci. Io nella mia squadra cercavo persone disponibili e generose, non guardavo i piedi, guardavo la testa dei giocatori".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile