Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Martorelli a RFV: "Fiorentina, non bisogna avere paura di Jovic. Mi preoccuperei di altri"

Martorelli a RFV: "Fiorentina, non bisogna avere paura di Jovic. Mi preoccuperei di altri"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
sabato 25 novembre 2023, 00:15Serie A
di Alessio Del Lungo
Archivio Chi si compra? 2023
Radio Firenze Viola
Archivio Chi si compra? 2023
Giocondo Martorelli a Radio FirenzeViola
00:00
/
00:00

Il procuratore Giocondo Martorelli è intervenuto ai microfoni di Radio FirenzeViola nel corso della trasmissione "Chi si compra?", parlando dell'ex Fiorentina Luka Jovic, che sarà titolare domani nell'attacco del Milanyerry: "Non bisogna avere paura di Jovic, sicuramente meglio affrontare lui rispetto a Giroud. Vedendo quello che ha fatto negli ultimi cinque anni, ovunque ha giocato non ha mai dimostrato continuità e caratteristiche pericolose, mi preoccuperei di altri giocatori del Milan anche se molti non sono disponibili".

Le prossime cinque partite serviranno per vedere all'opera Yerry Mina?
"Solo Italiano può sapere se ci sarà la possibilità di vederlo in campo, sicuramente le tre competizioni permetteranno di alternare i giocatori. Italiano darà a tutti la possibilità di giocare se saranno in condizione e se ci sarà occasione. La campagna acquisti della Fiorentina è stata molto positiva, un'unica eccezione può esserci in difesa, dove avrei messo a disposizione di Italiano un altro difensore per avere più alternative che nel corso dell'anno fanno sempre comodo".

Al rientro dalle nazionali farebbe giocare giocatori importanti tornati da lunghi viaggi, come Nico Gonzalez?
"Con la sua condizione fisica attuale non mi priverei mai di lui, al massimo lo cambierei verso la fine della partita se fosse lui a chiederlo. In una partita in trasferta contro il Milan farei giocare sempre Nico per quello che ha dimostrato fin qui, è un giocatore troppo importante per questa squadra".

Cosa ne pensa del giovanissimo attaccante milanista Camarda e dell'utilizzo dei giovani in Italia?
"Le società non guardano l'età, quelli bravi iniziano a giocare a qualsiasi età. Al momento giusto, con l'occasione giusta chi merita di giocare viene messo in campo senza stare attenti alla carta d'identità. Il Milan se convocherà o farà giocare Camarda, lo farà solo per necessità senza aver programmato di farlo. Non dimentichiamoci che quest'estate il Milan non è riuscito a comprare un giocatore più pronto di Jovic come sostituto del titolare, lasciandosi sfuggire un giovane come Colombo che aveva già in rosa".

Cosa ne pensa di Sottil?
"Le strategie della società sono state sempre molto chiare, in quel ruolo ci sono tante alternative. E' un buon giocatore ma tutti si aspettavano di più da lui, non ha mai dato la sensazione di poter essere indispensabile per questa squadra, non essendo mai stato il titolare".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile