Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lupo: "Napoli? Meluso il meno responsabile. Ecco perché ho discusso con De Rossi"

Lupo: "Napoli? Meluso il meno responsabile. Ecco perché ho discusso con De Rossi"
mercoledì 3 aprile 2024, 18:38Serie A
di Daniel Uccellieri

Fabio Lupo, ex direttore sportivo tra le altre di SPAL e Venezia, è intervenuto ai microfoni di TV Play: "Manna al Napoli? Tutti conoscono il mio rapporto con Meluso, credo che lui sia il meno responsabile del campionato dei partenopei. Secondo me lui è arrivato troppo tardi, quando si vuole progettare una stagione non si può chiamare un direttore a fine luglio. Bisogno capire che nel calcio i progetti devono essere chiari, occorre avere una strategia chiara per comprendere il da farsi”.

Lupo Parla anche di De Rossi, ora tecnico della Roma, con lui alla SPAL
“De Rossi? Mi aspettavo subito che potesse dare un’impronta alla Roma. Lui ha una grande capacità comunicativa, sa quali corde toccare dei calciatori. Lui è stato un grande calciatore, quindi sa come gestire calciatori importanti. Inoltre è un allenatore che ha molte idee che possono essere messe in pratica più facilmente in un club come la Roma piuttosto che in una buona squadra di B come accaduto alla Spal. Merita la riconferma? Per quello che ha fatto vedere fin qui dico sì. Nella sua avventura alla SPAL ha sicuramente pagato il fatto di non conoscere la Serie B, ma anche perché era la sua prima esperienza in assoluto in panchina. Con De Rossi discutevo proprio dal punto di vista tecnico perché io gli chiedevo di semplificare la proposta di gioco, invece lui era convinto di poter imprimere le sue idee anche in cadetteria. La SPAL, inoltre, era costruita per giocare diversamente, proprio gli interpreti richiedevano un altro tipo di gioco. Continuo a pensare, ad ogni modo, che lui possa diventare un allenatore importantissimo in futuro”.

Infine una battuta sulla Juventus
Non penso che tra Allegri e Giuntoli ci siano dei problemi, anzi secondo me hanno un buon rapporto. Ad ogni modo non è la relazione tra DS e allenatore che va ad impattare sui risultati della squadra”.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile