Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Le pagelle della Juventus - Szczesny e Gatti, che disastro! Chiesa il migliore

Le pagelle della Juventus - Szczesny e Gatti, che disastro! Chiesa il miglioreTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 23 settembre 2023, 20:12Serie A
di Ivan Cardia

SASSUOLO-JUVENTUS 4-2 (13' Laurienté, 41' Berardi, 82' Pinamonti, 90'+5 aut. Gatti; 21' aut. Viña, 78' Chiesa)

Szczesny 3 - Il pallone di Laurienté sembra una saponetta che gli scivola tra i guantoni. Chiedete a un bimbo di descrivervi una papera del portiere e ne sceglierà una così. Gli riescono solo le cose complicate - una gran parata su Ruan, un'altra su Defrel nel finale - ma non quelle semplici: tradisce ancora con la respinta molle che spalanca la porta a Pinamonti e smonta, di fatto, ogni velleità di rimonta dei suoi. Chiude mettendo in difficoltà Gatti con una palla comunque difficile da spiegare.

Gatti 4 - Non esce su Laurienté in occasione dell'1-0, ma è una leggerezza francamente perdonabile rispetto a quel che succede dopo. Il bel gol di Berardi nasce da un suo passaggio impreciso, in una partita nella quale è protagonista in tanti episodi negativi: davvero clamoroso il blackout finale, con il retropassaggio verso nessuno che vale il 4-2 definitivo.

Bremer 5,5 - In una difesa che sbanda da tutte le parti, prova a reggere in qualche modo. Svetta di testa, contiene Pinamonti finché il centravanti avversario non è lesto ad approfittare di un errore di Szczesny.

Danilo 5 - Berardi lo preferirebbe come compagno di squadra: gli sbuca da tutte le parti, ispira il gioco dei suoi e manda in confusione, insolita, il capitano della Juve.

McKennie 6 - Confermato sulla destra, subito un paio di incursioni che mettono in difficoltà la retroguardia avversaria. Alle sue spalle Laurienté fa un po' quel che gli pare e il texano non aiuta i compagni: forse il cambio si spiega così. (Dal 60' Weah 5,5 - Dal suo destro il cross, lungo, che porta all'illusorio 2-2 di Chiesa. A corrente alternata).

Miretti 5 - Preferito a Fagioli, ma la scelta di Allegri dura solo un tempo. Come tutto il centrocampo bianconero, fatica a trovare una propria dimensione in questa partita. (Dal 46' Fagioli 6,5 - Una doccia di idee e classe al servizio dei compagni. Si fa perdonare anche la leggerezza con cui lancia un contropiede avversario).

Locatelli 5 - Lontano dalla sua versione azzurra, non trova le misure al centrocampo avversario. (Dall'84' Milik s.v.).

Rabiot 5 - A tratti, sembra di rivedere il lungagnone inoffensivo del quale per anni a Torino non hanno capito l'utilità. Subito un bell'esterno troppo esterno, poi davvero troppo poco.

Kostic 5,5 - Potrei ma non voglio: resta più basso di quel che la difesa avversaria gli permetterebbe. Qualche buona iniziativa, comunque, c'è. (Dal 46' Iling Jr 6 - Lo scatto c'è, qualche buona idea pure. Non abbastanza).

Vlahovic 5 - Riassaporata la gioia del gol, non si vuole fermare più, in uno stadio dove non gli è ancora riuscito di sbloccarsi: tanta voglia, forse pure troppa. Nel secondo tempo si sbafa un'occasione anche abbastanza clamorosa. (Dal 75' Kean 5 - Quattro tocchi di palla in venti minuti: per capirsi, Milik ne vanta il doppio, in metà del tempo. Troppo poco per guadagnarsi qualche minuto in più).

Chiesa 7 - A destra, a sinistra, al centro: finché ne ha, è dalle sue accelerate che nascono le migliori azioni della squadra. A furia di strappi, si accende la spia della riserva: quando succede, però, ecco il gol del 2-2. Per distacco, il migliore in campo della Juve.

Allegri 5,5 - Nel suo bis bianconero, non aveva mai confermato la stessa formazione: sarà questa la versione definitiva? Difficile imputargli una sconfitta che arriva soprattutto per errori individuali dei suoi giocatori, però il Sassuolo questa vittoria l'ha meritata e anche i cambi non sono riusciti a cambiare la storia della serata.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile