Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La Juventus è in crisi: Allegri studia un cambio di modulo per ripartire

La Juventus è in crisi: Allegri studia un cambio di modulo per ripartireTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 20 febbraio 2024, 06:45Serie A
di Camillo Demichelis

La Juventus non può più sbagliare dopo quattro partite in cui è mancata la vittoria. I bianconeri hanno smarrito la via del successo e ormai è un mese che la squadra non ottiene una vittoria. Eppure visto il calendario, questo poteva essere un periodo in cui raccogliere un buon bottino per restare agganciati all’Inter. Il cambio modulo potrebbe essere una mossa interessante per stimolare la Juventus e cercare di invertire la rotta.

Chiesa, Vlahovic e Yildiz insieme? Si, ma con equilibrio.
Massimiliano Allegri alle molteplici domande su un possibile tridente ha sempre risposto così: “Stiamo lavorando tutti i giorni, più giocatori di qualità riuscirò a mettere in campo e meglio è. Però poi c'è un equilibrio da mantenere, il calcio non è un'equazione matematica. Va valutato il momento, la condizione dei giocatori”. Il 4-2-3-1 visto, per pochi minuti, contro il Verona può essere la soluzione giusta per provare a cambiare il punto di vista di un finale di stagione che di fatto ha poco da offrire, almeno in campionato. Tre punte più un trequartista per dare maggiore peso offensivo e riprendere un cammino che si è interrotto il 27 gennaio contro l'Empoli. La Juve non può permettersi altri passi falsi perchè c’è una qualificazione alla Champions League da conquistare.

Come nel 2017 Allegri è chiamato a stravolgere la sua Juve.
Ora, tocca a Massimiliano Allegri trovare una soluzione e lo deve fare il prima possibile. Perchè domenica a Torino arriverà il Frosinone e poi ci saranno le sfide contro Napoli e Atalanta. In passato il tecnico livornese ha abituato tutti a qualche cambio tattico per tirare fuori il meglio dalla propria squadra. Nel 2017 inserì Mandzukic, Dybala e Cuadrado alle spalle di Higuain. Quel cambio consentì alla Juventus di arrivare fino alla finale di Champions League contro il Real Madrid. Certo, quella era un’altra squadra con un tasso tecnico molto elevato, però, mettere insieme Chiesa, Vlahovic, Yildiz e, magari, Alcaraz potrebbe far capire ai giocatori che non è il caso di mollare visto che mancano ancora 14 partite di campionato, più le semifinali di Coppa Italia contro la Lazio.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile