Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La Fiorentina batte il Genk in rimonta e supera il girone di Conference. Ma non è ancora prima

La Fiorentina batte il Genk in rimonta e supera il girone di Conference. Ma non è ancora primaTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2023 @fdlcom
giovedì 30 novembre 2023, 23:02Serie A
di Dimitri Conti

Vittoria sofferta ma preziosa della Fiorentina, che rimonta e batte 2-1 il Genk nella sfida del 5° turno della fase a gironi di Conference League.

Kayembe spaventa, Quarta riprende
La Fiorentina deve vincere così da essere sicura di avanzare almeno al turno playoff, in attesa di capire se da prima o da seconda. La prima grande chance è però del Genk, dopo neanche 5 minuti: Fadera scappa via in campo aperto, per fortuna viola però davanti a Christensen vede il suo destro sbattere in pieno sul palo. Le azioni d’attacco dei toscani latitano a lungo e sono sempre i belgi a mostrarsi più pericolosi quando ripartono. A fine primo tempo girandola di emozioni: Ikone si vede fermato da Hrosovsky sulla linea di porta, il tecnico dei belgi Heynen poi toglie Fadera ammonito e a rischio doppio giallo già più di una volta. Proprio il sostituto, Bonsu Baah, manda in porta Kayembe per lo 0-1. Immediata la risposta gigliata: Barak impegna Van Crombrugge di testa, su un altro angolo arriva il pari. Mina impatta, sulla ribattuta arriva prima di tutti Quarta ed è 1-1. Così finisce il primo tempo.

Gonzalez porta la qualificazione
Doppio cambio all’intervallo per Italiano, fuori un Parisi in difficoltà e si rivede Kayode, al rientro dall’infortunio. All’ora di gioco altra mossa dalla panchina, Beltran sostituisce Barak e va ad affiancare Kouame in quello che sembra più un 4-2-4 che non il 4-2-3-1 di partenza. Come nel primo tempo, la Viola prova ad affidarsi alle palle da fermo, nello specifico un paio di punizioni, ma il portiere Van Crombrugge è in serata e alza il muro. I calci piazzati, come all’andata, fanno la differenza e alla Fiorentina capita l’occasionissima: Beltran fa correre Kayode, steso in area da Sadick. L’olandese Kooij indica il dischetto, il VAR conferma e Gonzalez dagli undici metri trasforma il gol del 2-1. Un centro fondamentale, che qualifica i viola. La rimonta del Ferencvaros in Serbia però costringerà la Fiorentina a giocarsi il primo posto del raggruppamento sul campo della squadra ungherese. Basterà un pareggio.

Rivivi Fiorentina-Genk con TMW

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile