Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Kostic-Juventus, partenza in salita. Glasner: "Non ha giocato l'ultima partita con l'Eintracht"

Kostic-Juventus, partenza in salita. Glasner: "Non ha giocato l'ultima partita con l'Eintracht"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 25 maggio 2022, 00:15Serie A
di Andrea Losapio

"Non penso proprio che sia l'ultima partita di Kostic con l'Eintracht". Una settimana fa Oliver Glasner, tecnico dell'Eintracht Francoforte, parlava così dell'esterno serbo, uno dei protagonisti dell'Europa League vinta dai tedeschi contro i Glasgow Rangers."Ha ancora un anno di contratto, abbiamo parlato a fine partita ma non ti dirò cosa ci siamo detti. Ma non credo sia l'ultima partita per l'Eintracht". Ovviamente le buone prestazioni, dopo che una stagione fa era stato vicino alla Lazio e all'Inter, hanno riacceso l'interesse, in particolare della Juventus.

Difficile convincere l'Eintracht
La qualificazione in Champions mette i tedeschi in una posizione di forza. Di fatto non hanno bisogno di cedere per acquistare proprio grazie ai quaranta (e più) milioni che riceveranno dalla UEFA nei prossimi mesi per la qualificazione ai gironi. Tra l'altro da testa di serie, con la concreta possibilità di affrontare una fra Inter, Juventus e Napoli, anche perché quasi certamente ci sarà una tedesca nei gironi delle italiane (c'è più del 50% con gli incroci altrui). È altresì evidente che servirebbero almeno 20-25 milioni per una sua cessione: 7 gol e 15 assist di cui uno in finale valgono evidentemente molto. E forse per il gioco di Allegri, almeno con la difesa a quattro, sarebbe meno incisivo.

Decisiva la sua volontà
Kostic di fatto è il giocatore più rappresentativo della squadra, quindi sarà chiamato a una scelta qualora ci possa essere un interessamento da parte di una big europea. Dall'altro lato le parole di Glasner non lasciano spazio a grandi dubbi, visto che la sensazione è proprio che l'allenatore voglia a tutti i costi la permanenza della sua stella.