Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Frosinone, fare un "mea culpa" non basta. Deluso un intero popolo

Frosinone, fare un "mea culpa" non basta. Deluso un intero popoloTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 27 maggio 2024, 09:00Serie A
di Stefano Martini

Il Frosinone all'ultima curva di un campionato di Serie A molto simile alle montagne russe è retrocesso in serie B. I giallazzurri con due risultati su tre a disposizione non sono riusciti a portare a casa la partita e complice anche la contemporanea vittoria dell'Empoli sulla Roma tornano in cadetteria. Un semplice un mea culpa non basta, l'intero popolo giallazzurro è stato tradito e ferito da quella squadra sostenuta in ogni momento e in ogni stadio.

Una gara che rispecchia una stagione
Quella contro l'Udinese è stata per il Frosinone la gara che fotografa alla perfezione la stagione: canarini belli e propositivi ma per niente cinici in avanti e puniti dalla solita disattenzione in zona difensiva. L'Udinese visto al Benito Stirpe infatti, eccezion fatta per qualche regalo concesso dalla difesa giallazzurra, ha fatto poco per vincere la gara ma è bastato per portare a casa tre punti e una salvezza d'oro. Frosinone che come spesso gli è capitato nel corso della stagione è stato poco cinico e alla fine si è ritrovato con nulla in mano. Quella contro i friulani era la gara più importante della storia del club di Viale Olimpia e si è conclusa nel peggiore dei modi. I ciociari non erano mai andati cosi vicini alla salvezza in serie A, iniziata a sfumare ad un quarto d'ora dal termine col gol di Davis prima che al minuto 93 di Empoli-Roma Niang siglasse il gol della condanna. Il Frosinone torna in B dopo una sola stagione in A.

Tre esperienze in A, tre retrocessioni per il Frosinone.
Non è un semplice caso se in tre occasioni il Frosinone dopo una sola stagione in serie A retrocede in B. Era già successo nel 2016 e nel 2019, è accaduto nuovamente ieri a margine della 38a giornata del campionato di serie A. Questa volta al popolo giallazzurro fa più male poichè arrivata proprio quando il traguardo era vicinissimo ma in fondo il finale non cambia. Non può essere una pura casualità, se tre indizi fanno una prova la terza retrocessione in B in altrettante esperienze in serie A qualcosa dovrà pur significare. Al momento la massima serie del calcio italiano sembra essere troppo per il club di viale Olimpia che seppur per tutto l'anno ha divertito il proprio pubblico e non solo con un calcio sostenibile, fatto di giovani e bel gioco, ha concluso la stagione con un'amara delusione per la terza volta in tre esperienze in A

Progetto e squadra da rifondare. Tra tre settimane parlerà Stirpe
"Bisogna avere il tempo di metabolizzare questa amara delusione e poi saremo in gradi di ripartire. Tra tre settimane parlerò in conferenza stampa", queste le parole del presidente giallazzurro Maurizio Stirpe a margine di Frosinone-Udinese. Il patron dei giallazzurri con estrema lucidità ha analizzato la retrocessione e si è detto pronto a ripartire tra tre settimane per la nuova stagione. Saranno giorni difficili per i tifosi del Frosinone che dovranno metabolizzare una retrocessione arrivata proprio negli ultimi istanti di campionato

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile