Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Fagioli e il 'suo' ruolo. L'agente dopo le frasi di Allegri: "Affermazione decontestualizzata"

Fagioli e il 'suo' ruolo. L'agente dopo le frasi di Allegri: "Affermazione decontestualizzata"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 31 ottobre 2022, 15:51Serie A
di Raimondo De Magistris

Andrea D’Amico, procuratore del centrocampista della Juventus Nicolò Fagioli, ha rilasciato una intervista a 'Radio Sportiva' due giorni dopo il primo gol del suo assistito con la maglia della Juventus, una rete che sabato pomeriggio ha deciso la sfida del Via del Mare contro il Lecce: "Ruolo? I giocatori fanno quello che dicono loro gli allenatori, Nicolò ne ha avuti tanti e mi sembra che abbiano lavorato bene, sia a Torino che a Cremona. Le parole di Allegri sulla sua posizione in campo? Un’affermazione un po’ decontestualizzata, in quel momento non serviva. In generale l’adattamento deve essere reciproco, sia l’allenatore usando i giocatori nel modo migliore così come i giocatori che devono adeguarsi. Se un giocatore giovane mostra una certa classe e può migliorare è giusto poterci investire e lavorare. Nicolò ha dimostrato classe e talento, con una maglia pesante come quella bianconera, è una buona notizia per tutto il movimento italiano e non solo per la Juventus".

Poi ha aggiunto: "Allegri è stato il primo a elogiare le qualità di Nicolò, il mio auspicio è che possano continuare a lavorare insieme, nell’interesse di tutti e della squadra. Questi giovani sono un patrimonio della Juventus, bello valorizzarli in prima squadra. Se è stata giusta la scelta di restare alla Juventus? Abbiamo aspettiamo un attimo, con calma. È inutile dire quello che poteva essere o che sarà, dobbiamo avere pazienza. La Juventus gli ha fatto un contratto importante e lungo, la società lo stima, l’allenatore poi utilizza i giocatori che ritiene migliori di volta in volta".