Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
esclusiva

L'agente di Sinisterra: "Stasera guiderà il Feyenoord. Fu vicino all'Atalanta"

ESCLUSIVA TMW - L'agente di Sinisterra: "Stasera guiderà il Feyenoord. Fu vicino all'Atalanta"
mercoledì 25 maggio 2022, 08:15Serie A
di Raimondo De Magistris

Per tutti, Luis Sinisterra questa sera a Tirana sarà il pericolo numero uno per la Roma. L'esterno d'attacco colombiano classe '99, stella del Feyenoord, ha collezionato una stagione con numeri incredibili: 23 gol e 14 assist in 47 presenze. Sulle sue tracce c'è mezza Europa e non a caso rispetto alla scorsa estate - quando soprattutto l'Atalanta si fece avanti - il suo prezzo è raddoppiato.

Sinisterra questa estate quasi certamente farà il salto di qualità. Nonostante altri due anni di contratto e l'offerta del Feyenoord per il rinnovo di contratto, la stella colombiana è pronta al trasferimento in una big. Dove? E' ancora presto per dirlo, ma Simone Rondanini - procuratore della Wasserman che gestisce i suoi interessi come quelli di altri giocatori colombiani tipo Yerry Mina, Jhon Lucumí o Oscar Estupinan - nel corso del nostro botta e risposta ci ha dato diversi spunti. Partendo da un parallelo.

Prego
"Prima dell'inizio di questa stagione, ho fatto vedere a Luis un video riguardante la stagione di Depay 2014/15, quella che gli permise il trasferimento al Manchester United dopo 28 gol al PSV. Gli dissi: 'Anche tu sei in grado di disputare una stagione del genere'. Sta andando proprio così: sta disputando la sua migliore stagione e non a caso oggi il Feyenoord dice: o lo teniamo o lo vediamo per 25 milioni di euro".

Per chi non lo conosce, puoi presentarci il ragazzo?
"Gioca indifferentemente sia col destro che col sinistro e questo gli permette di giocare su ambo le fasce. Ma può giocare anche centralmente: ha un tiro molto forte ed è bravo anche nello stacco di testa. Ma quest'anno è migliorato molto anche nell'aspetto difensivo, ripiega sistematicamente in fase di non possesso e lo fa perché a livello fisico è cresciuto molto. Rispetto a un anno fa, la crescita fisica del ragazzo è incredibile, si è strutturato in un modo speciale. Se gli lasci spazio è difficile prenderlo..."

E' stato lui a trascinare il Feyenoord in questa finale
"La gara sul campo dell'OM è stata la più complicata, ma già nel match d'andata decise la sfida con un gol e un assist. Per non parlare dei quarti di finale... Il Feyenoord conta molto su di lui, è la loro stella. Con le sue qualità può fare qualcosa di buono ma non dimentichiamoci che la Roma ha tante stelle, soprattutto in attacco: lui ha voglia di fare, è la gara più importante della sua carriera: giocherà contro Karsdorp con cui giocava al Feyenoord, si conoscono".

Torniamo al calciomercato. Questa estate poteva andare via?
"Questo inverno c'è stata qualche richiesta e allora il valore di mercato poteva essere sui 15, oggi è 25 milioni di euro. E magari se segna in finale cresce ulteriormente..."

Quale club italiano è stato più vicino a Sinisterra?
"Sartori l'avrebbe portato volentieri all'Atalanta. Lo voleva il Sassuolo ma anche altre squadre: il Napoli, ad esempio, l'ha seguito. Per interesse, però, l'Atalanta la scorsa estate fu il club più vicino al ragazzo. E allora poteva prenderlo per meno della metà dell'attuale valore".

Verrà in Italia questa estate?
"Difficile a questo punto. Non tanto per le caratteristiche del ragazzo, quanto per il costo del cartellino. E poi non è il campionato da dove arrivano più richieste".

E dove potrebbe andare? In Francia si parla molto di Lille
"E' una opzione, non l'unica. Francia, Inghilterra e Germania i paesi da cui ci chiamato di più, poi Italia e Spagna".

Vuole quindi salutare il Feyenoord con una Coppa?
"E' quello il suo obiettivo. Il Feyenoord, che lo pagò due milioni di euro acquistandolo dall'Once Caldas, gli ha anche offerto il rinnovo ma è il momento del salto di qualità. E loro sanno che questa estate possono venderlo bene: un anno fa era reduce da un infortunio, ora dalla migliore stagione della sua carriera". Ed è solo all'inizio...

© Riproduzione riservata