Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Cataldi e la capacità di farsi trovare pronto. Il 4° posto passa ancora da lui

Cataldi e la capacità di farsi trovare pronto.  Il 4° posto passa ancora da luiTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 17 febbraio 2024, 07:15Serie A
di Riccardo Caponetti
fonte Dall’inviato a Roma

Preparare e affrontare una partita di Champions della fase a eliminazione diretta col Bayern Monaco non è semplice. Non lo è per chi sa di giocare da giorni, figuriamoci chi scopre pochi minuti prima del fischio d’inizio che dovrà scendere subito in campo davanti la difesa, un ruolo cruciale. Questo è successo a Danilo Cataldi, 29 anni, centrocampista-tifoso della Lazio, autore come tutti i suoi compagni della partita perfetta mercoledì contro i bavaresi. Inizialmente in panchina, Sarri aveva scelto Vecino (non al meglio) per dare equilibrio con Guendouzi e Luis Alberto intermedi. Invece l’uruguaiano alla fine del riscaldamento ha alzato bandiera bianca e Sarri ha mandato in campo Cataldi.

A freddo, senza riuscire a testare il campo, Cataldi si è fatto trovare pronto. Giocando una partita commovente. Difficoltà massima, tra Musiala e Muller. Ha gestito bene i palloni, ne ha recuperati tanti e ha fatto bene filtro davanti la difesa, chiudendo le linee di passaggio del Bayern che non ha mai tirato in porta. A fine partita, si è preso l’elogio anche di Sarri: “Sono contento per Cataldi, mi sembra abbia ripreso la strada giusta dell’anno scorso. Sono contento per tutti. L’unico appunto è che ci siamo accontentati nel finale, quando c’era la possibilità di fargli veramente male”.

È vero che rispetto l’anno scorso il suo rendimento è calato (come quello di tutti i compagni), ma anche in questa stagione è stato protagonista nei momenti cruciali. Nei derby, per esempio, Sarri l’ha sempre schierato. Oppure contro l’Atletico Madrid e il Celtic in casa, due sfide fondamentali. Si fida di Danilo, sa che risponde presente e non lo delude. Sarà in campo anche domani Cataldi nello scontro diretto per la Champions contro il Bologna, visto che Rovella ha la pubalgia e Vecino ha dolore all’inguine. Proprio per le loro condizioni, possibile che Cataldi troverà molto più spazio da qui a fine anno. Quando la Lazio sarà chiamata alla rimonta Champions, già riuscita l’anno scorso.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile