Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
Live TMW

Cagliari, Ranieri: "Finchè i nostri tifosi ci aiuteranno avremo sempre chance salvezza"

Cagliari, Ranieri: "Finchè i nostri tifosi ci aiuteranno avremo sempre chance salvezza"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 18 febbraio 2024, 17:57Serie A
di Davide Marchiol

17.05 - Atteso tra pochi minuti nella sala stampa del Bluenergy Stadium Claudio Ranieri, allenatore del Cagliari, per commentare il risultato maturato contro l' Udinese in questo venticinquesimo turno di Serie A. Segui la diretta testuale su TuttoMercatoWeb.com.

17.48 - Inizia la conferenza stampa.

Il match:
"Il bicchiere è mezzo pieno, sapete che io cerco sempre di essere ottimista. L'Udinese veniva dalla vittoria con la Juventus e quindi viaggiava sulle ali dell'entusiasmo, si trovavano tra le linee e noi abbiamo faticato, hanno trovato anche l'eurogol. Poi noi siamo usciti,abbiamo trovato il gol, centrato la traversa,l loro sono stati pericolosi un paio di volte in ripartenza, entrambe volevano vincere alla fine è emerso un pareggio".

La mossa Gaetano:
"Gaetano è molto intelligente, si è integrato subito, gli abbiamo spiegato come giochiamo e subito si è adoperato, cercando di lanciare Lapadula. Quando li ho messi in verticale siamo andati molto meglio negli attacchi".

Nandez?
"Nandez e Mina non si erano allenati, ho rischiato Mina che so che è più esperto e sa dosarsi, Nahitan vuole invece darti tutto e quindi ho aspettato a inserirlo".

Il modulo:
"Era inizialmente un 4-4-2 poi è diventato un 4-2-3-1 per permettere agli esterni di riuscire ad andare a prendere i braccetti".

Cosa temeva dell'Udinese?

"Sapevamo che l'Udinese è squadra fisica, con l'aiuto reciproco potevamo venirne fuori, restando aperti invece potevamo soffrire".

Su quanto accaduto settimana scorsa:
"Gli errori li commetiamo tutti, oggi avevo chiesto di far vedere a noi stessi che non vogliamo retrocedere, di stare corti, compatti, senza tirare le somme ora ma a fine campionato, nulla è deciso. Siamo nelle sabbie mobili, ma abbiamo dimostrato a noi stessi che vogliamo restare in Serie A e volevo ringraziare ancora una volta i nostri tifosi, finchè loro ci staranno dietro noi avremo sempre una possibilità di salvarci. Ci giochiamo tutto in ogni partita".

17.57 - Finisce la conferenza stampa.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile