Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Cagliari, altro giro, altra corsa, altra debacle. La Fiorentina passeggia

Cagliari, altro giro, altra corsa, altra debacle. La Fiorentina passeggiaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 3 ottobre 2023, 07:45Serie A
di Giancarlo Cornacchia

Altra dolorosa conferma per il Cagliari di Claudio Ranieri. Stavolta è toccato alla Fiorentina di Vincenzo Italiano rifilare tre sberle ai malcapitati rossoblù ed a spingerli ulteriormente in fondo alla classifica. Pronti, via e Raudnovic colleziona un altro errore che consente a Nico Gonzalez di trovare il goal. I visi dei giocatori ospiti si fanno subito scuri, e si capisce da subito che la serata andrà male. I viola premono per mettere il risultato già al sicuro, ma rischiano grosso su Nandez che non concretizza il regalo di Milenkovic, troppo leggero nel servire all'indietro verso Terraciano. Ma il raddoppio è nell'aria ed arriva grazie ad un altro regalo: stavolta è Deiola che si dimostra generoso nei confronti di Bonavventura. L'ex Milan apre sulla destra ed il cross di Kayode viene deviato nella propria porta da Dossena. A quel punto i ragazzi di Italiano alzano il piede onde evitare di infierire su un avversario che ha già alzato bandiera bianca al 22' del primo tempo.

Ranieri aveva optato per un attacco pesante con la contemporanea presenza di Shomurodov e Petagna, ed un centrocampo con Deiola e Makoumbou perni della zona nevralgica, ma nessuna risposta è arrivata da queste soluzioni, anzi. Nella ripresa sono entrati i giovani Prati ed Oristanio, ed un minimo di luce si è vista. Soprattutto le geometrie del diciannovenne ex Spal hanno dato linfa alla manovra, anche se quasi tutti speravano che la gara finisse quanto prima. Nei minuti di recupero è arrivata la chiusura del cerchio con il primo goal in campionato di Nzola. A fine gara poca voglia di parlare, ma Ranieri ha lasciato intendere che nella prossima gara, contro la Roma di Mourinho, ci saranno dei cambi nella formazione, e gli indizi non possono che andare sullo stesso Prati, su Scuffet e su Oristanio. Intanto si attendono i recuperi di Mancosu, Lapadula e Jankto. Ma la situazione è veramente delicata.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile