Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Altro che tramonto con la Juventus: l'Inter contro un Di Maria all'altezza dei tempi migliori

Altro che tramonto con la Juventus: l'Inter contro un Di Maria all'altezza dei tempi miglioriTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 3 ottobre 2023, 07:15Serie A
di Marco Conterio

Il viale del tramonto può attendere. Angel Di Maria da Rosario, nato nel San Valentino di trentacinque anni fa, è sempre uno straordinario Fenomeno. Quello che alla Juventus non sembrava più, per colpe da suddividere tra la gestione di Massimiliano Allegri e l'incapacità del Fideo di sapersi incastrare in un gioco comunque ai suoi antipodi. Quando le cose moralmente per l'ambiente sono precipitate, non ha saputo caricarsi il mondo sulle spalle, sicché sembrava destinato a una parabola discendente. E invece no. E invece è tornato al Benfica e son tornate le ali, l'entusiasmo, la magia. Non si è sentito apprezzato e valorizzato nel modo giusto in bianconero, con Roger Schmidt sembra lo straordinario interprete d'un tempo.

Che Di Maria trova l'Inter
Il Fideo ha giocato sei partite in questo campionato portoghese, cinque reti segnate e due assist serviti. Un gol in Supercoppa, in Champions League per adesso l'esordio dell'ex esterno del Rosario Central, del Real Madrid, del Manchester United, del Paris Saint-Germain, della Juventus e pure del Benfica, non è stato ottimale. Però sta già avendo un peso importante nella stagione delle Aquile perché l'esordio di questa stagione è stato proprio nella Supercoppa sopra citata, col gol che ha sbloccato la gara poi vinta 2-0 contro il Porto.

Sfida d'alta quota
Il Fideo si prepara a giocare contro l'Inter per trascinare ancora in alto il Benfica dopo l'ultima straordinaria campagna che ha visto proprio i nerazzurri eliminare la formazione che gioca in casa al Da Luz ai quarti di finale della competizione. Una Champions che manca al Benfica da lungo tempo, una Champions che è casa Di Maria: 35 reti e 39 assist in carriera in 103 presenze, un trofeo alzato col Real Madrid nella stagione 2013/2014, sarà l'uomo da tenere d'occhio per Lautaro e compagni. Altro che viale del tramonto torinese.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile