Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
Esclusiva TMW

Agente Kumbulla: "Mi aspetto un grande Europeo. Juve, Motta scelta migliore"

Agente Kumbulla: "Mi aspetto un grande Europeo. Juve, Motta scelta migliore"
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 23 maggio 2024, 17:45Serie A
di Daniel Uccellieri
AIACS La Voce dell’Agente
TMW Radio
AIACS La Voce dell’Agente
La Voce dell’agente, rubrica di approfondimento sulla figura del procuratore a cura di AIACS-Assoagenti Ospiti: Niccolo Ceccarini, Gianni Vitali
00:00
/
00:00

Gianni Vitali, agente fra gli altri di Marash Kumbulla, è stato intervistato da TuttoMercatoWeb.com nel corso della consueta rubrica La voce dell'agente.

La retrocessione del Sassuolo?
"Sicuramente dispiace, ma questa stagione non toglie quanto fatto dal Sassuolo in questi anni. Può succedere che ci sia un anno dove le cose non vanno, ma questo non cambia il valore di una storia bellissima del nostro calcio. Ora ripartono dalla Serie B, ma sicuramente riusciranno a riportare il Sassuolo dove è stato negli ultimi 10 anni".

Kumbulla?
"È dispiaciuto anche lui per quello che è successo. Tornava da un infortunio importante, serviva tempo per tornare a regime. La condizione fisica è buona, mi aspetto ora un Marash pronto per affrontare un girone tosto all'Europeo con la sua Albania. Ora deve continuare questo percorso, ma quando un giocatore affronta certi infortuni, serve tempo"

Il futuro con la Roma?
"Incontreremo il nuovo direttore sportivo della Roma, è normale. La Roma ha preso un profilo interessante, vedremo in futuro".

L'Albania può essere una delle rivelazioni all'Europeo?
"Credo che l'Albania possa regalare delle soddisfazioni in un girone davvero complicato. È una squadra che ha giocatori importanti, Djimsiti ieri sera ha alzato l'Europa League. È allenata bene ed ha ragazzi interessanti, dovrà essere affrontata in maniera serie perché ha dei valori importanti".

L'Italia torna a vincere l'Europa League. La Fiorentina è alla seconda finale consecutiva in Conference. Sta cambiando qualcosa in itali?
"Sicuramente sì, il nostro calcio si sta rilanciando negli ultimi anni. Sono estremamente felice per l'Atalanta, ieri sera hanno scritto una pagina indelebile del nostro calcio. È stato un percorso costruito con competenze e valori veri dello Sport, Gasperini è fra i migliori allenatori che ci sono nel panorama internazionale e non solo ora che ha vinto la coppa, lo è da tanti anni. Ha cambiato il modo di giocare a calcio, lui stesso si è evoluto rispetto a quando allenava al genoa. merita una grande panchina. Lui e la società hanno compiuto qualcosa di straordinario ed è stato ampiamente meritato".

Ci saranno tanti cambi di panchina nei club di Serie A. Porterà a qualche cambio a livello di mercato?
"Sicuramente sarà uno dei mercati più intensi. Ci saranno almeno 5 squadre in Champions, forse 6. Siamo un movimento in crescita, importante dal punto di vista tecnico. Grazie al lavoro degli allenatori si valorizzano i giocatori, sarà un mercato molto interessante".

L'Atalanta ieri ha stravinto con il Bayer. L'esempio della Dea può essere utile alla Fiorentina per la finale di Conference?
"La Fiorentina ha tutto per vincere la finale. Se lo merita la società, soprattutto dopo i momenti drammatici vissuti in stagione. Può essere anche una spinta per i ragazzi di Italiano".

Thiago Motta ha salutato il Bologna ed è pronto per la Juventus. Cosa può darei ai bianconeri?
"La Juve ha fatto un'ottima scelta. Un allenatore giovane ed emergente, che gioca un calcio moderno. La Juventus volta pagina, ha fatto una delle migliori scelte che potesse la fare"

Sono arrivati i convocati di Spalletti, ci sono sorprese?
"Possono esserci delle sorprese come Folorunsho e Fagioli. Dobbiamo fidarci del nostro CT, l'Italia può togliersi delle soddisfazioni perché ha giocatori di valore in tutti i ruoli".

Paulo Fonseca è in pole per la panchina del Milan
"È un allenatore che gioca un calcio offensivo, una persona perbene. Ha fatto risultati importanti con la Roma, vedremo come andranno le cose. Non si deve giudicare prima per simpatia, Fonseca è un professionista che ha fatto bene in Francia. Ha altre richieste, vedremo quale scelta farà".

Nel prossimo mercato la linea guida sarà quella dei giovani?
"Premetto che ormai si gioca davvero tanto, questo va a discapito della qualità del gioco che vediamo. Per vedere partite come quella dell'Atalanta i giocatori hanno bisogno di allenarsi. I club italiani devono passare dalla valorizzazione dei giovani, ci sono allenatori che riescono a farlo meglio degli altri. È la salvezza delle nostre squadra. Dobbiamo dare la possibilità di sbagliare a questi ragazzi e credere sempre in loro. Chi ha pazienza ottiene, chi non c'è l'ha inciampa sempre nei soliti errori".

Cosa cambia q1uando c'è da trattare con una società che fa parte di un fondo?
"All'Inter ci sono Marotta ed Ausilio, sono fra i massimi dirigenti del nostro calcio. Per l'Inter cambierà poco, ma i fondi ne fanno un discorso strettamente economico. Ogni cosa viene fatta in funzione patrimoniale del club per una successiva rivendita. Per noi le squadre di calcio sono cuore, per i fondi è un qualcosa di più asettico"

© Riproduzione riservata
Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile