Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Dotto sul CorSport: "Scudetto, comunque vada sarà un'ubriacante prima volta"

Dotto sul CorSport: "Scudetto, comunque vada sarà un'ubriacante prima volta"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 19 maggio 2022, 08:13Rassegna stampa
di Luca Chiarini

Comunque andrà, "sarà l'ubriacante prima volta" per uno tra Stefano Pioli e Simone Inzaghi. Entrambi - sottolinea Giancarlo Dotto dalle colonne del Corriere dello Sport - non hanno infatti mai vinto lo Scudetto. Ad essere più vicino al traguardo è il tecnico rossonero: "Perdere con il Sassuolo, in quanto a suicidio calcistico, finirebbe sul podio con il Milan di Rocco a Verona, la Roma di Eriksson con il Lecce e l’Inter di Cuper sempre all’Olimpico con la Lazio". L'occasione di scrollarsi di dosso l'etichetta del "bravo allenatore ma non da grande club" è ghiotta, e Stefano non vuole lasciarsela sfuggire. Per Inzaghi la spada di Damocle si chiamava invece Antonio Conte: "Arrivare dopo di lui, dopo la sua impresa, avendo perso Lukaku e Hakimi. Ed essendo l’antitesi del tremendismo contiano e dei suoi furori da feroce salentino". Nel suo caso lo Scudetto sarebbe un sbornia solo perché oggi è altamente improbabile: "Organico alla mano, e andamento alla mano, questo campionato Inzaghi avrebbe dovuto vincerlo con giornate di anticipo. Lui, uomo onesto, è il primo a saperlo".