Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

La gara più assurda del Mondiale: Camerun-Serbia finisce 3-3. Per entrambe ottavi più lontani

La gara più assurda del Mondiale: Camerun-Serbia finisce 3-3. Per entrambe ottavi più lontaniTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 28 novembre 2022, 13:02Qatar 2022
di Raimondo De Magistris

Ma che partita è stata? Camerun-Serbia va in archivio come una delle partita più divertenti di questo Mondiale. Sei gol per un pareggio al triplice fischio, un 3-3 che fa sorridere soprattutto Brasile e Svizzera, squadre più vicine agli ottavi dopo quanto accaduto all'Al Janoub Stadium. Una gara che, soprattutto, ha raccontato più partite in una. Il Camerun passato in vantaggio quando era la Serbia a dominare, la Serbia che ha ribaltato il match quando il primo tempo stava per finire. E poi i ragazzi di Song - quando l'1-3 di Mitrovic sembrava aver chiuso la contesa - che hanno riacciuffato la contesa grazie a un ingresso decisivo, quello del 10 Vincent Aboubakar.

Ma andiamo con ordine. La Serbia è sembrata più squadra, più forte e anche meglio organizzata fino a quando non pensava di aver già vinto. I ragazzi di Stojkovic hanno costruito due occasioni clamorose nei primi 16 minuti, con Mitrovic che le ha fallite entrambe. Hanno continuato ad attaccare anche dopo il gol estemporaneo di Castelletto, figlio di un corner, e hanno chiuso il primo tempo meritatamente in vantaggio. Nel primo dei sei minuti di recupero, bravo Pavlovic ad anticipare un irriconoscibile Anguissa e a trovare il gol con un preciso colpo di testa. Poi Milinkovic-Savic, finalmente protagonista, prima del duplice fischio ha trovato la rete del sorpasso con un tiro dal limite dell'area su cui Epassy - schierato al posto di Onana dopo l'esclusione del portiere dell'Inter - s'è tuffato male e in ritardo.

CLICCA QUI per rileggere la diretta testuale di Camerun-Serbia 3-3.

L'inizio della ripresa sembrava dover confermare il trend della prima frazione e quando Hongla perde una bruttissima palla a centrocampo, permettendo a Mitrovic di realizzare il terzo gol serbo, la partita sembra non aver più nulla da dire. Sembra, appunto. Perché a quel punto Song si gioca la sua carta più importante, Vincent Aboubakar. Numero 10 che ora gioca all'Al-Nassr ma ha un importantissimo passato in Europa col Porto. Arrivano nel giro di pochi secondi due gol fotocopia: lancio dalle retrovie e Milinkovic che tiene in gioco l'attaccante del Camerun. Sul 2-3, Aboubakar supera Vanja Milinkovic-Savic con un cucchiaio. Sul 3-3, l'attaccante classe '92 serve a Choupo-Moting un pallone che va solo accomodato in rete.

Il 3-3 arriva con (recupero compreso) mezz'ora da giocare. Ma da quel momento in poi prevale soprattutto la voglia di non perdere da parte della Serbia. Il ct Stojkovic vede la sua squadra in difficoltà e decide per mosse difensive, con la voglia di portarsi a casa almeno un punto per poi giocarsi tutto nell'ultimo turno contro la Svizzera. Ci riesce, una magra consolazione. Se la difesa serba sarà questa, tornare a casa nel week-end sarà naturale conseguenza.

Primo piano
TMW Radio Sport