Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Le probabili formazioni di Argentina-Messico: Scaloni non cambia, Messi con Lautaro e Di Maria

Le probabili formazioni di Argentina-Messico: Scaloni non cambia, Messi con Lautaro e Di MariaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 26 novembre 2022, 06:18Probabili formazioni
di Paolo Lora Lamia

Seconda giornata di fuoco nel Gruppo C dei Mondiali 2022 in Qatar, con in programma Argentina-Messico. La Nazionale guidata da Scaloni è reduce dalla clamorosa sconfitta per 1-2 contro l’Arabia Saudita, che la obbliga a battere i messicani per evitare una clamorosa eliminazione già alla fase ai gironi. Dall’altra parte Lozano e compagni, che cercano il colpo grosso dopo un buon pareggio per 0-0 contro la Polonia. Appuntamento per questa sera alle 20.00 ore italiane al Lusail Iconic Stadium, dirige la sfida il Sig. Daniele Orsato.

COME ARRIVA L’ARGENTINA - Per avere la meglio sul Messico e tornare in corsa per la qualificazione agli ottavi, Scalino si affida a molti dei giocatori che hanno iniziato la sfida contro l’Arabia Saudita. Cambia invece il modulo, passando dal 4-2-3-1 al 4-3-3 con il tridente offensivo composto da Di Maria, Lautaro e Messi. Paredes in regia, con Fernandez che dovrebbe essere preferito al Papu Gomez e De Paul che completa il trio. Lisandro Martinez e Otamendi saranno i centrali davanti a Emiliano Martinez, in una difesa completata sulle fasce da Montiel e Acuna.

COME ARRIVA IL MESSICO - Squadra che pareggia (e convince) non si cambia. Questo deve essere il mantra del ct messicano Gerardo Martino, che contro l’Argentina dovrebbe riproporre per intero l’undici schierato dal primo minuto contro la Polonia. Confermatissimo tra i pali Ochoa, che ha esordito parando un rigore a Lewandowski. Difesa a quattro con Sanchez e Gallardo terzini, mentre Montes e Moreno come difensori centrali. E. Alvarez metronomo della mediana, con ai lati Herrera e Chavez. In avanti Vega, Martin e l’attaccante del Napoli Lozano.

Primo piano
TMW Radio Sport