Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCesenaFrosinoneLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Sorteggio fantozziano ma non c’è nulla da ridere: la guerra Uefa-SuperLega è totale!

Sorteggio fantozziano ma non c’è nulla da ridere: la guerra Uefa-SuperLega è totale!TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 15 dicembre 2021, 06:00L'Angolo di Calcio2000
di Fabrizio Ponciroli

Una figuraccia mondiale. A distanza di due giorni dal sorteggio più fantozziano della storia, è tempo di riflessioni. La sensazione è che Ceferin abbia ridato verve, con la pagliacciata di Nyon, al progetto SuperLega. La Juventus, bistrattata su ogni fronte, non ha esagerato, limitando ad una emoticon imbarazzante che, tuttavia, ben fotografa lo stato emotivo in casa bianconera. Ma chi ha davvero perso le staffe è il Real Madrid. Florentino Perez, dall’alto delle sue 13 Coppe dei Campioni/Champions League vinte, ha il potere di alzare la voce più degli altri e l’ha fatto. Prima con un “vergUefa” geniale, poi con un “attacco mediatico” decisamente strutturato ai danni di Ceferin, capo dell’Uefa. Pensare che i blancos possano invalidare il secondo sorteggio è utopico ma, comunque sia, ora il Real Madrid non si morderà più la lingua e utilizzerà ogni pretesto per fare la guerra all’Uefa. Il destino si è divertito, accoppiando Real Madrid e PSG agli ottavi di finale di Champions League. I blancos sono, insieme alla Vecchia Signora, i fautori della SuperLega mentre il PSG di Al-Khelaifi è il più grande alleato di Ceferin: Due mondi l’uno contro l’altro, molto di più di una semplice partita di calcio.
In un calcio sempre più dominato dai quattrini, il sentore è che si sia giunti al classico punto di non ritorno. Può davvero accadere di tutto e, sicuramente, qualcosa accadrà. C’è solo da capire chi avrà la meglio tra la tradizione conservativa dell’Uefa e l’elitaria progressista SuperLega. Un duello che, il pasticcio di Nyon, ha reso attuale e necessario…
Sono sincero: rimpiango i tempi in cui le polemiche erano per un fuorigioco non fischiato o per un fallo da rigore non sanzionato. Oggi la politica è preponderante nel calcio. Tutto sembra comandato, tutto pare deciso a priori. Solo all’interno del campo verde, c’è ancora spazio per il calcio, lo sport più semplice e affascinante del mondo. Lo so, sono nostalgico… Sarà l’età…
Chiudo con un’altra riflessione. Sento, da più parti, di colpi di mercato eccezionali a gennaio. La Juventus farà follie e si porterà a casa Vlahovic, il Barcellona prenderà Haaland, il Real Madrid punta Mbappé. Forse non è chiaro a tutti: sono finiti i soldi, non si può più investire ad cazzum (per usare un eufemismo che calza a pennello). Sono rimasto sorpreso tante volte in questo stralunato mondo ma credo proprio che il calciomercato di gennaio di quest’anno sarà all’insegna del risparmio. In fin dei conti, sarebbe anche giusto, no? Si parla tanto di regolamentare il calcio, stonerebbe se qualcuno investisse 80 milioni a gennaio… Ecco, poi ci sono sempre le eccezioni, ovvero PSG e diversi club inglesi ma quelli sono ancora ricchi, anzi più di prima!

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000