Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Prima Chiellini, poi Dybala, ora de Ligt… che succede alla Juventus?

Prima Chiellini, poi Dybala, ora de Ligt… che succede alla Juventus?TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 22 giugno 2022, 06:00L'Angolo di Calcio2000
di Fabrizio Ponciroli

Non è mai facile affrontare dei cambiamenti, soprattutto se inattesi. In casa Juventus sono alle prese con una rivoluzione di dimensioni bibliche ma che, forse, non tutti avrebbero voluto… L’addio di Chiellini è stato “forzato” dal mancato accesso al Mondiale. Se l’Italia avesse strappato il pass per Qatar 2022, Re Giorgio avrebbe continuato ad allenarsi alla Continassa, invece che prendere il volo in direzione Los Angeles (tra l’altro, in bocca al lupo per la nuova avventura a stelle e strisce). Su Dybala ho digitato tutto il possibile. Mai avrei immaginato un finale tanto triste e un futuro così rognoso (almeno per il popolo bianconero). Ero convinto che la Joya avrebbe chiuso la sua carriera con i colori bianconeri. Gli donavano alla grande il completo della Juventus, chissà se starà bene anche in nerazzurro… Ecco, l’addio di Dybala si sarebbe potuto evitare? Forse sì ma solo se l’argentino si fosse messo una mano sul cuore… Ha preferito un’altra soluzione. Comprensibile a livello di “giocatore professionista che cura i suoi interessi” meno se penso a quanto la Juventus gli ha dato in sette anni (non sempre facili). Comunque, anche Dybala è il passato…
Ora de Ligt. Ho sempre pensato che il vero asset dell’attuale rosa bianconera sia l’olandese. Ha 22 anni, è fortissimo e ha anche ampi margini di miglioramento. Mai dato credito a chi lo critica: l’ho visto giocare, dal vivo, tutto l’anno e non ho dubbi sul suo valore. Le sue dichiarazioni dal ritiro dell’Olanda (ormai i calciatori parlano, seriamente, solo quando sono in nazionale) di qualche settimana fa mi avevano preoccupato: stanco di arrivare quarto. Legittimo da parte di un vincente come de Ligt ma anche un modo per, forse, avvisare la società bianconera di ipotizzare un futuro senza la sua presenza tra le fila bianconere. Ecco, perdere anche de Ligt sarebbe un durissimo colpo per Allegri. Difficile trovare uno che sia in grado di sostituirlo immediatamente. L’unico che mi viene in mente è Koulibaly… Certo, avendo un contratto sino al 2024, l’ex Ajax farebbe guadagnare moltissimo alla Juventus. Se PSG, Manchester United, Manchester City e Chelsea davvero vorranno strapparlo alla Vecchia Signora, dovranno spendere tanto, tantissimo… ed è giusto così (il ragazzo li vale tutti). Tuttavia, perdere nella stessa estate Chiellini, Dybala e de Ligt mi lascerebbe con tanti punti interrogativi nella testa. Allegri ha dichiarato che, la prossima stagione, sarà quella del rilancio. Ne sono convinto ma, per vincere, hai bisogno di campioni come, appunto, Chiellini, Dybala e de LIgt o, almeno, di altri di pari livello. Trovarli non sarà facile. Per fortuna Pogba sembra sempre più intenzionato a rimettersi la divisa bianconera. Stava molto bene anche a lui, vero?
Chiudo rispondendo a Matteo, 11 anni, che mi ha contattato via social network per farmi questa precisa domanda: “Fabrizio, chi vince lo Scudetto il prossimo anno?”. Matteo, come promesso, ti rispondo attraverso l’editoriale di TMW: “Matteo, è prestissimo per fare delle previsioni. So che sei milanista e sono certo che il Diavolo farà ancora benissimo la prossima stagione ma, questa è la mia sensazione al momento, se l’Inter dovesse prendere Dybala, mantenere Lautaro Martinez e aggiungere Lukaku credo proprio che sarebbe la favorita numero uno per portarsi a casa lo Scudetto”.