Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Mourinho furioso, Inzaghi preoccupato, Allegri in attesa, Garcia speranzoso e Pioli… is on fire

Mourinho furioso, Inzaghi preoccupato, Allegri in attesa, Garcia speranzoso e Pioli… is on fireTUTTO mercato WEB
mercoledì 2 agosto 2023, 06:00L'Angolo di Calcio2000
di Fabrizio Ponciroli

Momento caldo, in tutti i sensi. La morsa del caldo estivo si fa ancora sentire (come è normale che sia), così come la calura del calciomercato in cui tutti corrono alla disperata ricerca del colpo ad effetto. Mille indiscrezioni ma pochi fatti, come accade in ogni finestra di mercato che si rispetti. In tutto questa certificata confusione, chi sta peggio sono sicuramente gli allenatori, in particolare quelli seduti sulle panchine dei grandi club. Al momento, il più furioso, anche per il suo carattere fumantino, è sicuramente Mourinho. Da quando si è infortunato, sul finire della passata stagione, Abraham, lo Special One ha faticato a prendere sonno. Il pensiero di avere una punta di qualità lo accompagna da tanto tempo e, almeno per il momento, può contare solamente su Belotti, non certo la prima punta alla quale vorrebbe affidarsi. Ogni santo giorno, sbuca fuori un nome nuovo per l’attacco giallorosso. Si è perfino citato tale Sanchez, cileno svincolato e con un passato all’Inter (ma con 34 anni sulle spalle). Insomma, non proprio un momento sereno per Mourinho…
Inzaghi è, di natura, più rilassato ma, in cuor suo, c’è sicuramente della preoccupazione. Il portiere titolare è ancora un grande mistero. Giusto separarsi, considerate le cifre in ballo, di Onana, meno corretto non avere ancora un portiere titolare a cui insegnare come giocare con la squadra in fase di costruzione del gioco.

Allegri è in stand-by. Giuntoli è al lavoro e, se tutto andrà per il meglio, potrebbe regalare al suo allenatore un certo Lukaku che, dopo aver “tradito” l’Inter pare deciso a sposarsi con la Vecchia Signora (mai dire mai nella vita, no?). Allegri è in attesa…

Garcia, appena sbarcato nella città dello Scudetto, è, invece, speranzoso. Osimhen pare che, almeno per quest’anno, non andrà via e questa sarebbe già una notizia super per il tecnico partenopeo. Il nigeriano è la stella della squadra e, per ripetersi in Italia, serve averlo con la canotta azzurra. La speranza è che non accada nulla da qui alla fine del mercato…

Infine, c’è Pioli che, come dice il ritornello, is on fire. La società, dopo averlo scioccato con la cessione di Tonali, suo pupillo, gli ha messo a disposizione tanti ottimi giocatori che sembrano perfetti per il suo gioco. Onestamente, non poteva sperare di meglio. Il calciomercato è affascinante ma estremamente stressante per gli allenatori… E, purtroppo per loro, manca ancora tantissimo alla data di chiusura della sessione estiva (1 settembre, con il campionato già iniziato).

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile