Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La Francia ha fatto benissimo a vincere 14-0. Solo nel calcio c'è chi si trattiene

La Francia ha fatto benissimo a vincere 14-0. Solo nel calcio c'è chi si trattieneTUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
lunedì 20 novembre 2023, 18:51Il corsivo
di Andrea Losapio

Vi immaginate Michael Jordan, nella striscia finale contro gli Utah Jazz, fermarsi dal segnare canestri quando è sul più trenta? Oppure gli All Blacks che preferiscono far gironzolare il pallone invece che andare in meta? Per la cronaca la partita giocata il 7 giugno del 1998 allo United Center di Chicago terminò 96-54 per i Bulls (che poi vinceranno l'anello), mentre la Nuova Zelanda ha polverizzato l'Italia durante il Mondiale con un 96-17 senza repliche, continuando una striscia negativa che oramai recita 15 partite e 15 sconfitte contro i maestri del rugby.

Perché solo nel calcio parliamo di etica dello sport quando ci sono risultati così clamorosi come quello fra Francia e Gibilterra? Il 14-0 finale è un gioco al massacro, è il grande che infierisce sul piccolo - 27 mila abitanti - e che non si ferma di fronte a una dimostrazione di così manifesta inferiorità. Probabilmente perché di solito è un episodio a decidere una partita, per questo non siamo abituati a vedere delle distanze oceaniche fra una squadra e quell'altra. Rimane un discorso impostato sul lato poco sportivo: ognuno dovrebbe dare sempre il meglio e non frenarsi solamente perché di fronte hai un avversario più debole. Puoi farlo come mentalità oppure perché vuoi tenerti le energie, ma frenandosi dopo il 6-0 non avremmo visto alcune perle come il secondo gol di Giroud, il quattordicesimo, in rovesciata.

Le parole di Deschamps contro Gibilterra sono state inequivocabili. "Ogni volta che è possibile, andiamo a segnare. Il record è 10-0... Voi potete distruggerlo". Si tratta anche di mentalità vincente e di voglia di battere i limiti. Esattamente quello che lo sport chiede.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile