Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Allegri parla alla squadra e si arrende all'Inter. Poi la festa e gli obiettivi del futuro

Allegri parla alla squadra e si arrende all'Inter. Poi la festa e gli obiettivi del futuroTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 21 febbraio 2024, 00:45I fatti del giorno
di Lorenzo Di Benedetto

"Lo scudetto era un bel sogno, ma adesso basta rimpianti. Alla Juve nessuno deve accontentarsi, ma allo stesso modo nessuno deve adagiarsi su quello che sembra o potrebbe sembrare scontato: il secondo posto. Che non è scontato e allo stesso modo arrivarci non è un dettaglio per il percorso che stiamo facendo. Quindi va difeso e onorato come si fa con un successo". Massimiliano Allegri ha parlato così alla squadra, in questo momento di crisi che ha visto la Juventus raccogliere soltanto due punti nelle ultime quattro partite. Addio allo scudetto, l'Inter è scappata, ma guai a mollare la presa, in una stagione ancora lunghissima.

La festa per le 406 panchine.
Pomeriggio speciale per Massimiliano Allegri allo Juventus Museum, con il tecnico dei bianconeri che è stato premiato per le sue 406 panchine in bianconero, raggiunte sabato scorso nella sfida contro l'Hellas Verona. Proprio dallo scorso weekend l'allenatore è al secondo posto della storia della Juve per le presenze in panchina, dietro soltanto a Giovanni Trapattoni. Oggi è stato celebrato al museo del club, dove è stato posizionato un totem dedicato proprio al raggiungimento di questo traguardo.

Le parole di Allegri.
Successivamente, come riportato dal sito ufficiale del club bianconero, ha preso la parola anche lo stesso Massimiliano Allegri: "Un traguardo che rappresenta un percorso che ha nuove sfide davanti a noi, sia in campionato che in Coppa Italia. Le panchine portano il mio nome, ma sono da condividere da tutto il mio gruppo di lavoro che ha trascorso e trascorre con me così tanto tempo".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile