Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
TMW

Romeo (TVE): "Spagna più forte. Cambi con l'Italia? Forse due. Barella da Real Madrid"

Romeo (TVE): "Spagna più forte. Cambi con l'Italia? Forse due. Barella da Real Madrid"
martedì 18 giugno 2024, 15:00Euro 2024
di Raimondo De Magistris
fonte Dal nostro inviato a Iserlohn, Germania
Francisco Robert Romeo de Paula è giornalista di TVE Spain. E' al seguito della Nazionale di Spalletti in vista di Spagna-Italia di giovedì

Frank Robert Romeo, De la Fuente cambierà formazione dopo il 3-0 contro la Croazia?
"Non vedremo una Spagna molto differente rispetto alla squadra che ha battuto la Croazia, secondo me non ci sono soluzioni migliori. Magari può schierare Cucurella, più difensivo rispetto a Grimaldo, e deve valutare le condizioni di Laporte: ha un problema muscolare ma ieri è tornato a toccare il pallone. Se non ce la fa, toccherà a Nacho al fianco dell'intoccabile Le Normand. Ciò che invece ho chiarissimo è che Morata giocherà, anche se ha subito un piccolo colpo, e che Rodri sarà in campo: anche lui sta bene".

A supporto di Morata ancora Nico Williams e Yamal?
"Sicuramente. E' da tanto tempo che la Spagna non aveva a disposizione due giocatori così veloci e rapidi nell'uno contro uno. E' una Spagna differente dagli altri anni, è più diretta e verticale. Questa è una cosa che piace molto al pubblico spagnolo".

Rispetto al Fabian Ruiz di Napoli quello visto contro la Croazia sembra ulteriormente cresciuto
"Giocare con Pedri e Rodri è anche più facile, credo questa sia la chiave. E' a un livello di fiducia molto alto e de la Fuente gli sta dando grande spazio: un centrocampo con Pedri, Rodri e Fabian è oggi completo, sono tre giocatore complementari".

Cosa si dice in Spagna di questa Italia?
"In Spagna si ricorda sempre con piacere il confronto con l'Italia, nel 2008 il rigore di Fabregas cambiò la storia della nostra nazionale. C'è fiducia, un anno fa abbiamo vinto contro l'Italia nella semifinale di Nations League al termine di una bella partita. La verità però è che questa è una squadra totalmente diversa: il leader di questa squadra sembra Barella, è il giocatore attorno a cui ruota l'Italia. Però la Spagna ha tante individualità importanti, sembra avere più qualità".

Sui giornali spagnoli dopo Italia-Albania è stato esaltato Barella dicendo che è un giocatore da Real Madrid
"Personalmente sabato mi ha sorpreso tantissimo. Era reduce da un problema muscolare e ha giocato un partidazo: tutti i giocatori dell'Italia cercavano Barella e lo vedi che si sente molto comodo con il pallone tra i piedi. Pedri e Rodri da un lato, Barella dall'altro: sarà una partita pazzesca. E' un giocatore che può giocare titolare in qualsiasi top club, anche nel Real Madrid".

Quale squadra è favorita?
"La Spagna. Non di molto: 55% contro il 45%, parliamo pur sempre di un grande classico del calcio europeo. Però è una partita chiave: la Spagna sa che con i tre punti è agli ottavi di finale".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile