Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Xavi: "Abbiamo un numero basso di infortuni, non voglio fare guerra alle Nazionali"

Xavi: "Abbiamo un numero basso di infortuni, non voglio fare guerra alle Nazionali"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 7 ottobre 2023, 15:26Calcio estero
di Michele Pavese

Xavi, tecnico del Barcellona, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Granada. La formazione blaugrana avrà diverse assenze importanti, l'ultima è quella di Lewandowski: "Abbiamo assenze importanti ma stiamo bene dopo due partite vinte combattendo. Affronteremo un avversario difficile, il più fisico de LaLiga".

Il forfait dell'attaccante polacco: "Una perdita molto sensibile, come quelle di Raphinha, Pedro e De Jong. È il nostro giocatore più decisivo, è un leader. Joao Félix e Ferran possono giocare in quella posizione, abbiamo convocato anche Pau Víctor e Marc Guiu. Lo stesso Fermín sa cosa vuol dire giocare come un falso nove".

La nuova sosta: "Siamo in contatto con le Federazioni, i fisioterapisti, i medici; entrare in guerra non porterà niente di buono. Dobbiamo avere un rapporto straordinario. Gli infortuni non sono muscolari, è una questione di sfortuna. Abbiamo un livello di infortuni molto basso per un grande club. Il più vicino al rientro è Pedri, ma è una questione di sensazioni".

L'importanza di de Jong: "L'ambiente ha la capacità di sottovalutare tutto, ecco perché questo è il club più difficile al mondo per i giocatori. Frenkie è uno dei migliori al mondo già per come si allena. Ecco perché alcuni si stupiscono: lo vedono allenarsi e pensano: perché è così criticato?"

Altre 100 panchine "Se tutto va bene saranno anche 200. Ma questo è il club più esigente, non c'è dubbio. È l'unico club che ci chiede di vincere, di giocare bene e che tutto vada alla perfezione".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile