Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

PSG, Al Khelaifi: "Il Comune di Parigi non ci vuole al Parco dei Principi e noi siamo stanchi"

PSG, Al Khelaifi: "Il Comune di Parigi non ci vuole al Parco dei Principi e noi siamo stanchi"TUTTOmercatoWEB.com
martedì 29 novembre 2022, 17:27Calcio estero
di Pietro Lazzerini

Nella lunga intervista rilasciata dal presidente del PSG Nasser Al Khelaifi a Marca, il numero uno dei parigini ha risposto anche a una domanda a proposito del futuro del Parco dei Principi: "La nostra opzione è quella di resta, ma non credo che il Comune voglia che restiamo. Ci spingono ad andarcene. Litighiamo con loro da cinque anni. Ogni volta sono le stesse false promesse: oggi, domani, questa elezione, la prossima... Siamo stufi. Abbniamo bisogno di un accordo equo. Amo il Parco dei Principi, è la nostra storia e la rispetto più di ogni altra cosa, e rimanere è sempre stata la nostra prima opzione. Ma non credo che ci vogliano lì. Nello stadio abbiamo investito circa 80 milioni di tasca nostra, ma non è il nostro stadio, chi altri farebbe una cosa del genere? Vogliamo uno stadio come il resto dei club, dobbiamo aumentare le nostre entrate, avere uno stadio migliore per i nostri tifosi e portare più tifosi di quanti ne possiamo accogliere attualmente. Il consiglio comunale pensa che stiamo scherzando, ma non è così e prendiamo molto sul serio le altre opzioni. Stiamo studiando altre alternative perché penso che non siamo più i benvenuti al Parco dei Principi. Stanno giocando con noi e siamo stanchi".