Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Endrick. "Non ho scelto il Real, era il mio sogno. Mbappé? Mi aiuterà a migliorare"

Endrick. "Non ho scelto il Real, era il mio sogno. Mbappé? Mi aiuterà a migliorare"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Titone/BernabeuDigital.com
giovedì 23 maggio 2024, 10:56Calcio estero
di Michele Pavese

Endrick ormai ha iniziato il conto alla rovescia che lo porterà a diventare a tutti gli effetti un giocatore del Real Madrid. Il talento brasiliano, che compirà 18 anni tra qualche settimana, sarà a disposizione di Carlo Ancelotti dalla prossima stagione: "Il mio rapporto con Vini e Rodrygo è molto buono. Sono giovani e si sono adattati molto bene sia alla città che al club e al modo di giocare in Spagna. La loro storia è un'ispirazione e sono certo che mi aiuteranno molto", ha detto ad As..

Parli regolarmente con Ancelotti o Florentino? Come immagini i tuoi primi giorni a Madrid?
"Sono stato con loro a Madrid. Mi hanno trasmesso molta tranquillità e molta fiducia. Mi hanno detto che avrebbero continuato a seguire le mie partite al Palmeiras e che sarò accolto molto bene".
.
Essere campione d'Europa con il Real Madrid è un obiettivo?
"Più che volerlo, so che essere campione d'Europa è obbligatorio se sei a Madrid. La Champions League è un torneo a cui il Real Madrid pensa sempre e la squadra non dovrebbe iniziare la stagione con nessun altro obiettivo se non quello".

E aspirare un giorno al Pallone d'Oro?
"Il Pallone d'Oro è la conseguenza dei successi ottenuti per tanti anni, ma so che non è la cosa principale. Il club è sempre più importante".

Perché hai scelto il Real Madrid anziché il Barcellona o il PSG?
"Non è stata una scelta, il Real Madrid è sempre stato un sogno. Non ho dovuto scegliere nulla, ho semplicemente realizzato un sogno".

Chi è il miglior giocatore del Real Madrid, quello che ti ha sorpreso di più e quello con cui avresti voluto passare più tempo?
"Ho già incontrato tutti. Nella squadra più forte del mondo, in ogni partita chiunque può sorprendere, come abbiamo visto. Impossibile dire chi sia il migliore in un club come questo. Il Real ha sempre tre o quattro giocatori che potrebbero essere scelti come i migliori al mondo".

Come vivi il possibile arrivo di Mbappé? Potrebbe essere una minaccia?
"In un gruppo vincente, nessun giocatore rappresenta una minaccia per l'altro. Il miglior club del mondo deve sempre cercare di avere il meglio in tutti i ruoli, sempre. Stare accanto a grandi giocatori e competere per un posto con loro mi farà solo migliorare, raggiungere un livello più alto e vincere più titoli, perché i titoli del club sono l'obiettivo più importante".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile