Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Al Khelaifi sui diritti: "In Qatar abbiamo commesso errori come tutti. Giudizio esagerato"

Al Khelaifi sui diritti: "In Qatar abbiamo commesso errori come tutti. Giudizio esagerato"
© foto di TUTTOmercatoWEB.com
martedì 29 novembre 2022, 18:14Calcio estero
di Pietro Lazzerini

Il presidente qatariota del PSG Nasser Al Khelaifi ha parlato a Marca del Mondiale in Qatar: "Non siamo perfetti, abbiamo commesso degli errori, come tutti gli altri, ma siamo cresciuti come nazione e come società più velocemente di qualsiasi altra prima. Quello che mi frustra è che la gente parli del Qatar e non ci sia mai stata, non lo capisco. Devi venire qui per vedere di persona: le persone, la cultura, le strutture, i valori, l'umiltà che abbiamo qui. Tutto il popolo del Qatar è orgoglioso e onorato di accogliere il mondo: aprono le loro case, i loro cuori, è la nostra cultura, è la nostra tradizione. È nel nostro DNA accogliere le persone. È una cultura diversa di quella europea, dove in alcuni posti non è normale invitare qualcuno a casa tua se non lo conosci di persona, ma qui la porta è sempre aperta". Poi sui diritti umani: "Ripeto, non siamo perfetti. Abbiamo commetto degli errori ma siamo brave persone, accogliamo altre persone e teniamo a loro. Ricordate che siamo una piccola nazione, quindi l'amicizia è importante. Penso anche che ci siano stati prima con altri Mondiali e altri grandi eventi, ma il giudizio qui è stato completamente esagerato. In ogni caso, manterremo la nostra buona disposizione e guarderemo al futuro in modo positivo. Non ho nulla a che fare con l'organizzazione del Mondiale, ma come tutti in Qatar oggi, abbiamo la sensazione che la organizzino per il mondo. Tutti i qatarioti stanno cercando di rendere questo torneo un successo". Infine un pronostico sul Mondiale: "Tifo i miei giocatori del PSG al 100% e, ovviamente, prima la mia nazionale. Penso che ci possano essere sorprese anche al di fuori del Brasile, come l'Argentina che è in ripresa. E abbiamo la Spagna, sicuramente anche il Portogallo, la Francia, squadre forti così come la Germania che forse sarà più forte se passerà il turno. La Spagna è un gruppo di giovani e giocano bene insieme, è un'ottima squadra".