Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw radio

Ponciroli: "Italia, è come una mazzata sui denti. Ma con quell'attacco si farà fatica"

TMW RADIO - Ponciroli: "Italia, è come una mazzata sui denti. Ma con quell'attacco si farà fatica"TUTTOmercatoWEB.com
martedì 27 settembre 2022, 11:48Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

Fabrizio Ponciroli è intervenuto durante l'Editoriale di TMW Radio. Queste le sue parole:

Un giudizio sull’Italia vista ieri?
“Questa qualificazione alla Final Four è una mazzata sui denti, che non cancella il rammarico del Mondiale mancato. Fortunatamente si gioca a giugno, così possiamo godercela. Ma fa male pensare che questa squadra non possa essere al Mondiale”

Donnarumma ha zittito le critiche dopo ieri?
“Io non cambio idea, lo reputo il più forte, è eccezionale e non lo scopriamo da ieri. Quest’anno lo vedo più sereno. Ma i problemi restano, non puoi presentarti in Nazionale con un attacco formato da Raspadori e Gnonto. Ma attualmente la situazione è questa e dobbiamo sperare che migliori”.

La strada intrapresa da Mancini è giusta?
“Mancini non può fare più di tanto, non c’è abbondanza nei reparti nevralgici. Non abbiamo i Vlahovic o i Lukaku, che ti permettono di avere più soluzioni in fase offensiva. Speriamo che possa uscire qualcosa di nuovo perché non si può arrivare al 2026 con Immobile titolare”

Arrivano i Mondiali, i giocatori del nostro campionato che parteciperanno possono cominciare a tirare indietro la gamba?
“Sinceramente non lo so. Non giustifico ma comprendo il fatto che non vogliano rischiare di non partecipare al Mondiale. Penso che dal punto di vista dell’impegno potremo stare tranquilli, più che altro al primo dolorino penso che saranno molto più cauti del solito”.