Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw radio

Jacobelli: "Mondiale in inverno non sta né in cielo né in terra. L'Argentina è favorita"

TMW RADIO - Jacobelli: "Mondiale in inverno non sta né in cielo né in terra. L'Argentina è favorita"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 16 novembre 2022, 11:31Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

Editoriale con Xavier Jacobelli , intervistato da Vincenzo Marangio

Durante l'appuntamento odierno con L'Editoriale è intervenuto ai microfoni di TMW Radio Xavier Jacobelli. Queste le sue parole:

Oggi torna in campo la Nazionale, cosa dobbiamo aspettarci dalle prossime due sfide?
“La partita di stasera e quella di domenica serviranno per valutare i giovani convocati da Mancini. Sicuramente ha una grande occasione Zaniolo per prendersi la Nazionale, Grifo sta facendo benissimo in Bundesliga e ci sarà la prima da titolare di Scalvini. Bisognerà lavorare per preparare al meglio le qualificazioni europee e la fase finale della Nations League. Simone Pafundi è il simbolo di una nuova strategia impostata dal Club Italia, dal 2019 al 2022 sono ben 17 giocatori lanciati dall’Under 21 e che hanno poi fatto l’esordio in Nazionale maggiore. Non è che vero che non ci sono giovani di qualità, è vero invece che ci sono allenatori che non hanno il coraggio di lanciare i giovani”

Cosa si aspetta dal Mondiale che inizia domenica?
“Il Mondiale in inverno non sta né in cielo né in terra, solo il signor Blatter ha avuto il coraggio di farlo e dopo dodici anni ha fatto marcia indietro dicendo che questa scelta è stata un grosso errore. Questo appuntamento costringe tutta la stagione ad essere stravolta, dal punto di vista tecnico Brasile, Argentina, Germania, Spagna e la Francia campione in carica sono tra le favorite. Sicuramente in chiave mercato sarà interessante perché molti giocatori si metteranno in mostra e gli operatori di mercato potranno osservare e valutare le varie occasioni che si creeranno dopo il Mondiale. Fa tenerezza il Presidente FIFA Infantino che chiede una tregua alla guerra in Russia al G20 in Indonesia sapendo che non può cambiare nulla, ma poi non ha detto una parola sulla violazione dei diritti umani in Qatar. Non ha parlato della crisi sociale in Iran, che ha addirittura portato alla richiesta di non partecipare al Mondiale, richiesta mai presa minimamente in considerazione.”

Dal punto di vista sportivo qual è la favorita?
“Secondo me l’Argentina, ha un concentrato di talento incredibile e questa è la grande occasione per l’albiceleste. Sono molto curioso poi di vedere quello che sarà il rendimento di Cristiano Ronaldo. L’accoglienza ricevuta in Nazionale da Bruno Fernandes sicuramente è emblematico dopo la sua intervista che ha fatto molto rumore. Il duello tra Ronaldo e Messi sarà sicuramente uno dei temi di questo Mondiale. Dispiace molto per l’infortunio di Mané perché credo che il calcio africano possa svolgere un ruolo da protagonista anche nel Mondiale.”

Primo piano
TMW Radio Sport