Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Ligabue: "Interista da sempre. Quest'anno tanti meriti di Inzaghi e della dirigenza"

Ligabue: "Interista da sempre. Quest'anno tanti meriti di Inzaghi e della dirigenza"TUTTO mercato WEB
sabato 9 dicembre 2023, 11:53Altre Notizie
di Ivan Cardia

Una vita da mediano e tanto altro. Luciano Ligabue non ha mai nascosto il suo tifo per l'Inter. Ospite nei giorni scorsi nella sede nerazzurra, il cantante, che di recente ha rilasciato un nuovo album, ha parlato al match day programme ufficiale nel giorno di Inter-Udinese: "L’Inter è una passione fortissima e le passioni è impossibile spiegarle, sono un qualcosa che ti appartiene fin da bambino. È da tanto tempo che sono interista, ne ho viste tante e ancora oggi devo cercare di dominare un po’ le emozioni. Sento che devo dare sempre il mio contributo, non so bene come".

Ti piace questa Inter? C'è qualcuno che ti ha stupito in particolare?
"Quest’anno la sensazione è che ci sia qualcosa di profondamente sano nella squadra e credo che sia molto merito di Inzaghi ma anche del gruppo dirigenti. Calhanoglu mi piace, è molto tecnico, il centrocampo dell’Inter è pazzesco, sono convinto che sia il migliore della Serie A. Sono rimasto sorpreso dalla continuità di Acerbi e vedere il livello a cui è tornato de Vrij rassicura molto per quello che riguarda i centrali. Darmian ha un’intelligenza calcistica incredibile, poi come si fa a non avere un debole per Lautaro? I protagonisti sono tanti, per esempio Thuram quando c’è il pallone dalle sue parti fa sempre cose belle da vedere ma anche pratiche. Dimarco è di Milano, ha fatto tutta la trafila all’Inter, è tifoso e gioca come gioca, quindi cosa si può volere di più? Sommer sta facendo un signor campionato, Bastoni è un grandissimo, Mkhitaryan ha fatto vedere cose straordinarie...potrei andare avanti perché ho sempre paura di tralasciare qualcuno".

Il giocatore che ha lasciato il segno?
"Ricordo una botta enorme quando arrivò Rummenigge, mi fece così tanto sognare il suo arrivo che per molto tempo Kalle era la mia password. Poi come fai a non dire Ronaldo".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile